Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Trivellazioni, Azzalin: "Dobbiamo vietarle in tutto l'Adriatico"

Estrazioni

46260

Il consigliere regionale del Pd Graziano Azzalin

Il consigliere regionale Graziano Azzalin (Pd): "Dobbiamo dire no alle estrazione nell'Adriatico anche se la distanza è consentita per legge. Intervenga la Regione Veneto".
"Sulle trivellazioni il Delta e il Polesine hanno già dato. La mia posizione non è certo cambiata rispetto al referendum dello scorso aprile, di cui fui uno dei promotori: dobbiamo dire no alle estrazioni nell’ Adriatico, anche se la distanza è quella consentita dalla legge, riaprendo una vertenza a livello nazionale".



A sostenerlo è Graziano Azzalin, consigliere regionale del Partito Democratico, a proposito del giacimento di gas metano individuato in Alto Adriatico e per il quale la società PoValley ha già chiesto di avviare la Valutazione di impatto ambientale e autorizzazione integrata ambientale.

"Il referendum è stato un’occasione persa per il Polesine e non solo, anche se in queste zone si è sfiorato il quorum, segno di un’alta sensibilità e attenzione verso il problema - aggiunge Azzalin - da parte nostra continueremo a batterci per tutelare un'area così fragile”.



"E non c’è solo il Polesine, ma tutta la gronda lagunare veneta, con al centro Venezia, dove si stanno spendendo miliardi di euro per un’opera di difesa dalle acque - conclude ancora Azzalin - la Regione, che è stata in prima linea sul referendum del 17 aprile si faccia carico dell’iniziativa politica per guidare nuova fase di interlocuzione con il governo su questo tema”.



Il servizio completo in edicola nella Voce di domenica 19 febbraio
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy