Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Festa di Natale del gruppo Vengest, il presidente Duò: "Facciamo ripartire il Polesine

Taglio di Po

Nella sede del gruppo Vengest a Taglio di Po la serata tradizionale per lo scambio di auguri offerta dal presidente Alessandro Duò a dipendenti e amici.
Una serata speciale quella che il gruppo Vengest ha dedicato ai propri dipendenti e ai tanti amici che ha voluto vicino per scambiare con loro gli auguri di Natale nella splendida sede lungo la strada provinciale a Taglio di Po.



A salutare gli ospiti e i dipendenti intervenuti, in tutto 250 persone, il presidente del gruppo Vengest, Alessandro Duò, e accanto a lui il nuovo amministratore di Adigest Srl, l'azienda più grande del gruppo Vengest, Riccardo Navicella.



"Il 2016 - ha spiegato Navicella - per noi è stato un anno in cui sono stati fatti passi importanti. Abbiamo registrato un aumento del 30% del fatturato rispetto al 2015 e questo è stato possibile grazie all'impegno e allo sforzo di tutti i nostri collaboratori e tutte quelle persone che hanno operato per arrivare sino a qui".



Ha proseguito poi Alessandro Duò: "Il tempo vola se penso che sono passati quasi dieci anni dalla nascita di Adigest. Il Polesine è un territorio con un grande potenziale, purtroppo ci sono tante persone che vedono le cose solo in maniera negativa, complottistica e calunniosa: a questi signori noi rispondiamo in maniera semplice, il prossimo anno ci ritroverete qui più forti e più decisi. L’ ambiente di lavoro che ho creato, fatto di giovani, è in assoluto l’ orgoglio più grande della mia vita. Il lavoro e la voglia di fare impresa sono ciò da cui dobbiamo partire".



"Da qualche mese Riccardo è il nuovo amministratore di Adigest e io, con grande fortuna e grazie alla stima e all'amicizia del sindaco di Rovigo Massimo Bergamin, sono stato chiamato a un incarico pubblico - conclude Duò - ho accettato per portare valore aggiunto e uno spirito imprenditoriale anche nella società pubblica, per innescare quel volano che potrà far diventare grande un territorio come il nostro".



Dopo un lungo e caloroso applauso, il brindisi finale tra tutti i presenti e l'arrivederci del presidente Duò: " Ci vediamo il prossimo anno, più forti di prima!".



Il servizio completo in edicola nella Voce di lunedì 19 dicembre
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy