Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Gege, dal Brasile a Papozze per riscoprire la terra dei suoi avi

Il viaggio

gege[1].JPG
Gerardo Angelini, figlio di emigrati polesani, ha visitato il paese d'origine di suo padre.
PAPOZZE - E’ una storia che tocca il cuore quella di Gerardo Angelini, figlio di emigrati polesani, ex agente di commercio, già gestore di un ristorante, oggi in pensione. Nel settembre scorso Gerardo Angelini, per gli amici Gege, nato in Brasile a Belo Horizonte nel 1947 ma di origini papozzane, insieme alla figlia Elisa, ha coronato il sogno di diventare cittadino italiano per “Ius sanguinis”.



Il padre di Gege, Vicente, aveva raggiunto il Brasile da piccolo, ma era sempre rimasto legato al suo territorio natale. Un amore trasmesso anche al figlio, che negli anni novanta ha preso contatti tramite e-mail con l’allora sindaco, il professore Dimer Manzolli. Era nata così un’amicizia, anche se virtuale.



Col trascorrere degli anni Gege Angelini ha maturato l’idea di diventare cittadino italiano. All’inizio di settembre è giunto a Papozze con la figlia Elisa, dotato di tutta la documentazione necessaria, ottenendo così l’agognata cittadinanza.


Tutti i dettagli sulla Voce in edicola il 13 ottobre
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy