Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

rovigo

Le Pm10 a Rovigo accorciano la vita

Così il capoluogo del Polesine si conferma al dodicesimo posto nella classifica nazionale

Il Pm10 a Rovigo abbassa l'aspettativa di vita di 1,27 anni

ROVIGO - Lo smog ti accorcia la vita. E non è una frase fatta - non che le frasi fatte spesso non contengano grandi verità - ma quanto concluso dallo studio condotto da un gruppo internazionale di ricercatori pubblicato qualche giorno fa dalla rivista Lancet Planetary Health. Una ricerca che parte da un dato: l’inquinamento atmosferisco che nel 2019 ha provocato nel mondo 6 milioni e 700mila morti, contro i 6 milioni e 320mila causati dal Covid negli ultimi due anni e mezzo. 

Tematiche che riguardano da vicino, da vicinissimo, Rovigo, costantemente una delle città che registra, a livello nazionale, il maggior numero di sforamenti annuali alla soglia individuata per la qualità dell'aria, in termini di concentrazione di polveri sottili. Così come, a riguardare il capoluogo del Polesine, è un secondo studio.

Secondo i ricercatori statunitensi, l’inquinamento atmosferico da polveri sottilissime, le Pm2,5, riduce in media di 2,2 anni l’aspettativa di vita di ogni essere umano sul pianeta, di 0,8 anni quelle degli italiani e di un anno e mezzo (e qualche giorno in più) quella di chi abita in provincia di Padova, la seconda più inquinata d’Italia.

E, inevitabilmente, per le motivazioni di cui si diceva, in questo calcolo viene compresa anche la realtà di Rovigo, al 12esimo posto in questa triste classifica. Secondo questa elaborazione, quindi, i Rodigini vedono la propria aspettativa di vita diminuita di 1,27 anni dalla presenza delle polveri sottili in alte concentrazioni nell'aria che respirano ogni giorno.

In Italia è la Pianura Padana intera, con lievi sfumature di gravità, riferisce il quotidiano Il Mattino di Padova, che ha dato conto della pubblicazione dello studio, a pagare il conto più salato. La prima provincia per inquinamento e riduzione dell’aspettativa di vita è quella di Milano (i dati di riferimento della ricerca sono del 2020, ma la situazione non è cambiata in modo rilevante) dove si perdono 1,58 anni di vita per colpa delle polveri sottilissime. Padova è seconda con 1,52 anni in meno per abitante. Seguono Venezia, Monza e Brianza, Cremona, Lodi, Mantova, Verona, Brescia, Pavia, Rovigo, Treviso e Vicenza. Con la sola eccezione di Belluno (dove la riduzione dell’aspettativa di vita è di 0,68 anni), dunque, tutte le province venete sono ai primi posti di questa classifica.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy