Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

ROVIGO

Omicron 5 torna a spingere i contagi

Ma i cittadini non si faranno trovati impreparati

ROVIGO - Il rischio di un'ondata estiva sembra - troppo - vicino. Omicron 5 è tornata a spingere e a far salire tutti i parametri. Questa volta però, sembra diversa dalle ondate precedenti. Secondo alcuni recenti studi, la nuova variante Omicron BA5 sembra sia in grado di “bucare” facilmente i vaccini ed è considerata contagiosa quanto il morbillo con un infetto che ne contagia altri 15.

Sergio Abrignani, immunologo dell'università di Milano in un'intervista sul Corriere della Sera ha avvertito sulla contagiosità delle nuove sottovarianti, rassicurando sul fatto che “queste si stiano dimostrando meno aggressive. Nelle prossime settimane, spiega, bisognerà comunque fare attenzione, in quanto la sottovariante BA 5 ha a disposizione un bacino di persone suscettibili più ampio grazie alla capacità di aggirare le difese del sistema immunitario eretto dalla vaccinazione o da precedenti infezioni naturali”. Per Abrignani il 40% dei vaccinati si può infettare e il 7% per la seconda volta, il doppio rispetto alle altre varianti.

Crescita dei contagi, del tasso di positività e aumento dei ricoveri negli ospedali. Il Covid dunque non molla neanche durante i mesi estivi. Oggi, in Polesine, sono state registrate 239 nuove positività, che hanno fatto salire il totale da inizio pandemia a 75.211 casi. In Veneto, invece, sono stati conteggiati 6.452 (1.802.541 totali).

I nostri cittadini concordano però con medici e scienziati: "Nessun allarme, ma è giusto monitorare. La 'novità' è che questa volta abbiamo meno paura rispetto alle scorse ondate, siamo preparati".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy