Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Che aria tira in città? Saranno le centraline dell'Arpav a dirlo

Ambiente e salute

71477
La Giunta ha autorizzato l'indagine sulla qualità dell'aria. Due le campagne di monitoraggio previste: una tra febbraio e marzo, l'altra tra giugno e luglio. Il tutto nell'interesse dei cittadini.
Sta per partire il monitoraggio della qualità dell’aria nel territorio cavarzerano. A eseguire i rilievi sarà l’ Arpav che, nell’ambito dello svolgimento delle proprie attività istituzionali, ha programmato di realizzare un’ indagine per verificare lo stato generale ed evidenziare la presenza di eventuali criticità.



In questi giorni la Giunta comunale ha approvato un atto di indirizzo nel quale si dà l’ autorizzazione all’indagine che sarà effettuata nei mesi di febbraio e marzo e poi anche a giugno e luglio.



L’ amministrazione comunale dovrà sostenere solo i costi legati alla fornitura di energia elettrica e il conseguente allacciamento al laboratorio mobile per tutta la durata dei monitoraggi, che saranno costituiti da due campagne della durata di circa 45 giorni ciascuna.



Nel documento approvato dalla Giunta viene evidenziato che verificare la qualità dell’aria è motivo di notevole interesse e di studio sia per le istituzioni locali che per tutta la cittadinanza.



Ai cittadini di Cavarzere non resta dunque che attendere qualche mese per conoscere lo stato dell’aria che si respira in centro città.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy