Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Profughi, è scontro in consiglio tra Lega Nord e il sindaco Tommasi

Cavarzere

42420

Palazzo Barbiani, sede del municipio di Cavarzere

Scintille per l'interrogazione del capogruppo del Carroccio, Munari, sul possibile arrivo di profughi e su quanto il prefetto di Venezia abbia comunicato al sindaco Tommasi.
La questione richiedenti asilo tiene banco in consiglio comunale a Cavarzere. Ed è motivo di un’aspro botta e risposta tra il sindaco, Henri Tommasi, e il capogruppo della Lega Nord, Pierfrancesco Munari.



I consiglieri del Carroccio, infatti, Munari e Roberta Fava, avevano protocollato la scorsa settimana una interrogazione riguardo all’eventualità o meno che possano essere ospitati a Cavarzere richiedenti asilo e se il sindaco fosse stato contattato dal prefetto di Venezia sulla questione, come avvenuto per tutti gli altri della provincia.



“Ai consiglieri della Lega Nord suggerisco di non creare allarmismi sulla questione, non ho notizie di alcun arrivo qua a Cavarzere - le parole del sindaco - avrei preferito mi avessero chiamato, visto che il mio numero ce l’hanno, evitando di fare pubblicità. Così la Lega sta dando idee a chiunque voglia ospitarli”.



La risposta all’interrogazione non ha soddisfatto il capogruppo della Lega Nord che ha replicato: “Non ho violato alcuna norma o leso i diritti di alcuno, ho semplicemente svolto il mio lavoro da consigliere comunale - le parole di Munari - e non è vero che il sindaco non sa niente, visto che il prefetto di Venezia ha preso contatti con tutti i sindaci della provincia, e di certo anche con quello di Cavarzere. Addebitare alla Lega Nord l’eventuale arrivo di profughi è paradossale. Mi sarei aspettato, invece, che un’amministrazione disponesse controlli e ispezioni, coinvolgendo Arpv, Ulss e Polizia locale per i locali cosiddetti a rischio”.



Il servizio completo in edicola nella Voce di venerdì 2 dicembre
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy