Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Allagamenti a Cavarzere <br/> "Le pompe non hanno funzionato"

cavarzere[4].JPG
L’assessore Sacchetto spiega le ragioni degli allagamenti: “Una bomba d’acqua straordinaria”. Presto l’accordo con Polacque e Consorzio di bonifica in caso di black out.
CAVARZERE - In mezzora 61,75 millimetri d’acqua. E’ questo il dato registrato dalla stazione meteo in località Piantazza, a Cavarzere, che, alle 16 di domenica, ha rilevato la caduta di una quantità di acqua da record, causa degli allagamenti che si sono verificati nella zona di via Mazzini, via Polo e via Magellano. “Il dato sensibile per l’allerta nel Polesine – spiega l’assessore ai lavori pubblici Renzo Sacchetto – è di quaranta millimetri, la bomba d’acqua di domenica pomeriggio ha superato di molto tale livello. E’ stato un evento straordinario, non ci sarebbe stato nessun allagamento se le pompe avessero funzionato”.
Sta proprio qui la causa degli allagamenti di domenica, ossia il mancato azionamento del sistema di pompe che avrebbe dovuto spingere l’acqua verso il depuratore. “L’Enel aveva previsto di effettuare gli allacciamenti a metà luglio - queste le parole di Sacchetto - tuttavia, visto che la richiesta e i relativi versamenti da parte di Polesine Acque risalgono addirittura al mese di febbraio, si è impegnata a farli un po’ prima, così presto il tutto funzionerà a pieno regime”. Dà poi notizia di aver avviato, già nella mattinata di lunedì, la procedura per la stipula di un accordo con Polacque e Consorzio di bonifica, finalizzato alla gestione dell’emergenza anche in caso di black out.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy