Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Adige in secca, dall'acqua affiorano una bomba e un furgone

Siccità

77759
Ieri la golena di Lusia è stata teatro di due interessanti ritrovamenti: un ordigno inesploso della Seconda guerra mondiale e un furgone. I vigili del fuoco hanno lavorato fino a sera per ripescarlo.
L' Adige in secca continua a sorprendere: dal letto del fiume, infatti, affiorano gli oggetti più impensati. Ieri alcuni passanti hanno notato, con loro grande sorpresa, un ordigno bellico nella golena di Lusia.



La bomba, che giaceva semisepolta sotto la sabbia da decenni, risale probabilmente alla Seconda guerra mondiale, quando gli Alleati presero di mira il ponte sull'Adige per frenare la fuga dei nazisti. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, che hanno messo in sicurezza la zona in attesa dell'arrivo degli artificieri, incaricati di far brillare l'ordigno.



Nel pomeriggio, invece, un canoista che stava pagaiando lungo il fiume, ha notato la sagoma di un furgone emergere dall'acqua. Un "avvistamento" di cui ha informato subito sia i militari, sia i vigili del fuoco, che hanno lavorato fino a sera per ripescare il mezzo.



Il furgone era vuoto, a bordo non c'era nessun oggetto che potesse essere d'aiuto per risalire al suo proprietario. Ma i carabinieri stanno cercando di capire da quanto tempo fosse inabissato e se il mezzo fosse stato rubato e successivamente gettato nel fiume.


Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy