Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Bobo chiama Abaco a rapporto

La rivolta dei commercianti

74476
Si riaccende la protesta contro la ditta di riscossione. Il prossimo 4 aprile incontro in Comune con un funzionario per chiarire situazioni particolari.
Martedì 4 aprile è in programma a Palazzo Tassoni un incontro tra un funzionario Abaco e gli operatori commerciali alla presenza dei rappresentanti del Comune.


E' l’iniziativa presa a tambur battente dal sindaco Massimo Barbujani di fronte all'ennesima rivolta dei commercianti contro la ditta concessionaria per la riscossione dell'imposta di pubblicità.


La mossa del primo cittadino arriva in risposta alla protesta sollevata su Fb da S.G, titolare di un bar nel centro storico cittadino. “Una lettera al mese, una persecuzione - sbotta - tasse su ombrelloni che non ho più dal 2008, quando li chiamo si passano la palla tra Adria e Padova. Altra cosa. Ho un locale di 120 metri, l’estivo di media di 35 metri: perché devo pagare un supplemento rifiuti quando uso 75 metri in meno? È vergognosa la gestione esterna”. E ancora: “Anni fa, tra le altre cose, mi era stato risposto che dal momento che l’insegna è illuminata dai faretti vicino l’ingresso, diventava luminosa, fregandomi così per quasi 20 anni migliaia di euro non dovute”. Poi arriva il suo grido disperato: “Se continuate così siete banditi come chi ha firmato le convenzioni con queste società: vergognatevi! Poi chiedetevi cosa c'è che non va ad Adria”.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy