Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Ha aggredito l'agente di Equitalia <br/> con un calcio tra le gambe: a giudizio

Il processo

tribunale[2].JPG

Il tribunale di Rovigo

Un imprenditore agricolo di Adria aveva aggredito un agente della riscossione di Equitalia che doveva notificargli degli atti a casa, colpendolo con un calcio nel basso ventre.
Imprenditore agricolo di Adria a processo per aver aggredito un agente della riscossione di Equitalia che si era recato nella sua azienda per notificargli dei pagamenti, colpendolo violentemente con un calcio nel basso ventre e rubandogli gli atti che aveva in mano e il cellulare.



I fatti risalgono al 2008, l'ufficiale della riscossione di Equitalia era arrivato nell'azienda dell'imprenditore agricolo che lo aveva accolto a male parole, minacciandolo di fargli fare " la fine del maiale" dopo averlo colpito con una pedata tra le gambe e strattonandolo per il bavero sotto la pesante minaccia di andarlo a "trovare a casa" se non avesse occultato gli atti.



Nella mattina di giovedì 21 aprile è stata sentita la testimonianza della vittima e di due suoi colleghi. Le accuse di aggressione e lesioni sono già prescritte, rimane in piedi quella di furto.



Il servizio completo in edicola nella Voce di venerdì 22 aprile
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy