Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

La Pro loco ha festeggiato <br/> 50 anni della sua attività

L'evento

49184
Festa per i 50 anni della Pro loco adriese, con una grande festa per il sodalizio etrusco presieduto da Letizia Guerra.
ADRIA - Cinquanta candeline sulla torta della Pro loco: era, infatti, il 30 ottobre 1965 quando, nel ridotto del teatro Comunale, si costituì con atto notarile l’Associazione Pro loco di Adria.

Da allora si sono succeduti nove presidenti eletti dall’assemblea dei soci: Amerigo Zambon (10 anni di presidenza), Aldo Rondina (2 anni), Nelson Fabbri (4 anni), Nicola Berti (6 anni), Felice Salvagnin (3 anni), Gianluca Levi (2 anni), Giancarlo Sacchetto (2 anni), Luigi Stefani (11 anni), Letizia Guerra (dal 2006).

La ricorrenza è stata festeggiata domenica scorsa con la partecipazione alla messa delle 10.30 in Cattedrale per ricordare tutti coloro che si sono dedicati all’associazione nel corso di questi anni. Al termine della cerimonia il nuovo labaro della Pro loco è stato benedetto dall’arciprete Mario Furini. Dopo il pranzo tenutosi alla Stella d’Italia, durante il quale ha portato i saluti il sindaco Massimo Barbujani, la compagnia si è spostata al Teatro Ferrini per una manifestazione pubblica con la presentazione del secondo Quaderno della Pro loco dedicato, appunto, al 50mo di fondazione.

A seguire sono stati consegnati riconoscimenti agli ex-presidenti che hanno ricordato la loro esperienza dirigenziale all’interno dell’associazione. Per Amerigo Zambon era presente il nipote Nicola e per Luigi Stefani la figlia Monica. Un ricordo è stato assegnato anche ai soci fondatori, alcuni tuttora soci dell’associazione di piazza Bocchi, ancora presenti “per l’impegno profuso - si legge nella motivazione - per la nascita e la crescita della Pro Loco di Adria”.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy