Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

rhodigium basket

Basket, incredibile impresa dell'under 17

Il trionfo dei ragazzi di coach Canton

Basket, incredibile impresa dell'under 17

ROVIGO - In quelli che possiamo definire probabilmente i 40 minuti più caldi dell’annata 2021/2022, la nostra U17 formato U16 porta a casa il titolo provinciale Padova Rovigo, al termine di un weekend torrido in campo e fuori.

Nella splendida cornice di pubblico di Solesino, dopo aver battuto il sabato in un’altra battaglia sportiva l’ottimo BUV Vigonza per 68-61, i ragazzi di coach Carlo Canton assistito da Claudio Manesco e Marco Migliorini battono anche i padroni di casa del Basket Club Solesino, chiudendo l’annata sportiva con un trionfo che solo a immaginarlo a inizio stagione sarebbe stato incredibile.

Pronti via e i nostri ragazzi prendono subito il comando della gara dal primo canestro, Solesino risponde colpo su colpo con le iniziative dei suoi esterni ma il primo allungo è della squadra di coach Canton, che apre il fuoco da 3 punti e chiude il 1Q sul punteggio di 11-16 per la Rhodigium.

Il 2Q è un colpo su colpo tra le 2 squadre che si sfidano con grande intensità difensiva e ardore agonistico degno di una finale per un titolo vero in palio. Solesino ricuce il primo strappo, ma Rhodigium ritrova il ritmo offensivo travolgente che ha caratterizzato la seconda fase di stagione, producendo il primo vantaggio in doppia cifra sul +11, subito ricucito dai ragazzi di coach Fiorotto che trovano anche un gioco da 4 punti sulla sirena del primo tempo che si chiude sul 26-32 per i rossoblù ma con un palazzetto di nuovo ribollente di entusiasmo per i padroni di casa.

La ripresa inizia col botto, Solesino vuole richiudere subito lo svantaggio e il faro Romito piazza al primo possesso offensivo una tripla da 7 metri che sembra girare la contesa, ma nel caldo torrido i ragazzi di coach Canton hanno sangue freddo e serenità per non impressionarsi e continuare a macinare intensità difensiva rendendo difficile ogni singola azione ai padroni di casa e provano a trovare il proprio filo del discorso offensivo contro le zone sapientemente alternate da coach Fiorotto per provare a proteggere alcuni giocatori chiave incorsi in problemi di falli. Alla penultima sirena si arriva sul 41-47, preludio di una 4q all’arma bianca da parte di entrambe le compagini che iniziano ad accusare anche un po’ l’alta temperatura della giornata.

Solesino parte fortissimo e ricuce fino al -2 sul 49-51 a 6 minuti dall’ultima sirena e qui probabilmente arriva la svolta della gara con Solesino che perde il suo miglior realizzatore per falli su un’azione controversa e i 3 attacchi successivi Rhodigium produce tripla contro zona, recupero e contropiede trasformato, altra tripla contro zona. E’ lo strappo decisivo, che apre un parziale di 4-16 fino alla sirena finale che manda in visibilio tutta la Rhodigium Basket con i suoi genitori, amici e ragazzi e ragazze del settore giovanile maschile e femminile accorsi a sostenere la squadra alla conquista del primo storico titolo giovanile maschile in 10 anni di attività.

A fine gara tante lacrime di gioia da parte di tutti, per un percorso chiuso con una soddisfazione di un titolo portato a casa dopo una prima fase in cui il gruppo ha affrontato qualche difficoltà di adattamento alla età maggiore delle altre squadre ma ha saputo dopo la pausa invernale trovare la giusta crescita e l’adattamento necessario per chiudere una seconda fase più F4 con 8 vittorie consecutive mostrando una pallacanestro offensiva divertente da vedere e facendo uno step difensivo enorme.

Visibilmente emozionato coach Carlo Canton a fine gara: “La tappa 8 della nostra salita ci ha messo di fronte un Solesino fortissimo, davanti ad un palazzetto a casa loro stracolmo di gente che ribolliva di tifo e una posta in palio pesantissima. La cosa che più mi ha impressionato della nostra gara è stata la serenità e l’equilibrio con cui abbiamo affrontato ogni momento di questa finale. Ho dei ragazzi con qualità morali e umane prima di tutto fuori dal comune e sono orgoglioso di averli guidati e guidarli in questo percorso di crescita che va aldilà di un titolo provinciale che ci riempie di gioia ed orgoglio, ma che deve essere un punto di partenza per crescere ancora, insieme. Un pensiero personale va agli amici del BCS Solesino, coach Fiorotto, collega di cui ho profonda stima, ha condotto i suoi ragazzi ad un percorso splendido e non è certo il colore della medaglia a decretarne un valore minore o maggiore. Siamo orgogliosi di questo titolo ancor di più per aver battuto una squadra di grande valore come loro. Per me e per i ragazzi è una gioia immensa, che sarà benzina importante per ricominciare la prossima stagione.”

Rhodigium Basket: Ekhator 16, Bernardinello 1, Passadore 3, Biscaro 21, Verza, Beggio 13, Laurenti, Tomasatti 13, Pasquali, Guerra, Pavanello, Nicoli

All. Canton Ass. Manesco e Migliorini

TL: 13/23 T3P: 12

Parziali: 11-16, 26-32, 41-47, 53-67

Arbitri: Nogara di Piove di Sacco e Santinon di Albignasego 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy