27/05/2022

Pallavolo

Il Delta Porto Viro perde con la capolista a Bergamo

I padroni di casa lottano alla pari e conquistano un punto. Il vice Baldon: “Siamo soddisfatti”

Delta Volley Porto Viro, colpita ma non affondata

24/01/2022 - 06:23

PORTO VIRO - L’orgoglio di aver strappato un punto alla capolista, l’orgoglio di aver dato vita ad una gara spettacolare, intensa, indimenticabile. Può uscire a testa altissima dal campo la Delta Group Porto Viro, che cede 2-3 alla capolista Agnelli Tipiesse Bergamo nella quarta giornata di ritorno Serie A2 Credem Banca dopo aver venduto cara la pelle.

Il tie-break è ancora amaro per i nerofucsia (tre sconfitte su tre al quinto set), bravi, però, a rimontare due volte lo svantaggio al cospetto dei primi della classe. Non era facile, ancor meno dopo due settimane senza gare e con gli allenamenti a singhiozzo. Adesso subito sotto con la Coppa Italia: mercoledì i quarti di finale in casa di Castellana Grotte.

La Delta Group Porto Viro di Francesco Tardioli recupera tutti i suoi effettivi ad eccezione di Sperandio. Al via ci sono Fabroni in regia e Bellei opposto, Gasparini e Vedovotto in posto quattro, Barone e O’Dea centrali, Lamprecht e Penzo i due liberi. Coach Gianluca Graziosi schiera Agnelli Tipiesse Bergamo con Finoli-Padura Diaz sulla diagonale, Terpin-Pierotti schiacciatori, Cioffi-Cargioli in posto tre, D’Amico libero. Direttori di gara i signori Stefano Nava di Monza e Fabio Bassan di Manerba del Garda.

Subito a cannone Bergamo, avanti 0-5 sul turno in battuta di Finoli: time Tardioli. Di giustezza e di potenza, Terpin mette ancora in crisi la ricezione polesana: 1-8, seconda interruzione ravvicinata per Tardioli. Reazione Delta Group, fa (quasi) tutto capitan Fabroni dai nove metri: 5-8. Si incendia il finale, miracoloso muro a due Gasparini-O’Dea, 23-24, Graziosi si gioca ancora tempo. Decide un glaciale Pierotti: 23-25, 0-1.

Copione invariato nel secondo parziale, Bergamo spinge forte in battuta, Porto Viro si difende a muro. I padroni di casa si mettono in tasca il pari: ace di O’Dea del 25-19, 1-1.

Terzo set, Delta Group brillante in avvio, Gasparini è un giaguaro in attacco, Bergamo tiene comunque botta con un gran Pierotti. Alla fine Bergamo torna a condurre le danze: 21-25, 1-2. Quarto set al Porto Viro e si decide tutto al quinto. Si inizia a suon di videocheck, equilibrio sovrano perlomeno fino al cambio campo, quando Padura Diaz mette giù il “rigore” del 6-8. Arriva anche il muro di Terpin del 6-9, time Tardioli. Mariano è una volpe nel conquistarsi il 9-10, tempo per Graziosi. Tanta stanchezza e tanti errori, Porto Viro pareggia ma poco dopo scivola nuovamente a meno due (10-12). Time Tardioli sull’11-13, è il canto del cigno nerofucsia: 12-15, 2-3 Agnelli Tipiesse Bergamo.

Coach Tardioli lascia il commento della gara al suo vice Nicola Baldon: “Non possiamo che essere soddisfatti, abbiamo raggiunto l’obiettivo che ci era sfuggito all’andata, ovvero fare punti contro Bergamo. È la dimostrazione che il fattore campo pesa per noi, perché qui a Porto Viro tutte le squadre giocano diversamente”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0