27/05/2022

ROVIGO

Smog e Pm10, inferno senza fine

Il prossimo weekend scatta la domenica ecologica

Fiab No allo Smog 5

Fiab No allo Smog 1

16/01/2022 - 17:07

Sono sei negli ultimi sette giorni. Continua la raffica di superamenti della soglia di guardia dello smog. Anche venerdì, nell’ultima rilevazione utile delle centraline dell’Arpav in città, le polveri sottili hanno superato il limite dei 50 microgrammi di co2 per metro cubo di aria. Il livello di pm10 si è fermato a 62, scendendo leggermente rispetto al valore 71 del giorno prima. In ogni caso oltre la soglia limite di 50 (che identifica l’aria come scadente). Da sette giorni, quindi, lo smog non dà tregua all’aria che i rodigini respirano (unico giorno con valori normali è stato mercoledì scorso).

Aria irrespirabile, inoltre, in tutta la regione Veneto con i valori che sono peggiorati in tutte le città, dove Padova, Treviso e Venezia hanno sfiorato, o superato, quota 100 (numero oltre il quale l’aria diventa “pessima”). Solo Belluno, beneficiando delle brezze alpine, nella rilevazione di venerdì presentava valori accettabili. Le previsioni meteo anche per i prossimi giorni annunciano condizioni favorevoli a nebbie e stagnazione di polveri sottili, quindi al perdurare della cappa di smog.

Resta in vigore a Rovigo l’allerta arancio, scattata dopo il quarto sforamento di fila. Il semaforino sul sito web del Comune rimane di colore arancione, a dimostrazione del fatto che i limiti introdotti dal protocollo regionale sono in vigore. Resta quindi lo stop alla circolazione delle auto più inquinanti, niente circolazione per veicoli di trasporto merci, a diesel, fino a Euro 4; e stop ai veicoli a benzina fino alle Euro 2 comprese. Nel protocollo firmato a suo tempo in Regione ci sono anche altre misure per il semaforino arancione: giù i termostati con il riscaldamento che non potrà superare i 18 gradi nelle abitazioni private e i 17 nelle attività industriali e artigianali (con una tolleranza di due gradi centigradi). Il protocollo prevede inoltre il divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (legna, pellet, cippato), in presenza di impianto di riscaldamento alternativo, con una classe di prestazione emissiva inferiore alle “4 stelle”. Restano vietate inoltre le combustioni all’aperto.

Domenica prossima a Rovigo scatterà la “domenica ecologica”, con il divieto del traffico in centro storico dalle 8 alle 20.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0