26/01/2022

CORONAVIRUS

"Restiamo ancora in zona gialla"

La proposta di Zaia: "Non conteggiare gli asintomatici tra i positivi"

zaia

Il presidente della Regione Luca Zaia

14/01/2022 - 13:38

Non conteggiare più gli asintomatici tra i casi positivi. E’ la linea di Luca Zaia per ridefinire il numero di persone positive in Veneto. Non un capriccio - spiega - ma una possibilità prevista dall’Ecdc, già utilizzata in Spagna e su cui si sta concentrando il dibattito scientifico a livello europeo.

Per Zaia, secondo questo punto di vista, “Il paziente positivo ma senza sintomi non è un caso”. E “la Regione Veneto chiederà che siano adottate le linee guida Ecdc”. Questo - dice “non significa fare un magheggio sui numeri” ha assicurato il governatore, ricordando “il caso tipico della partoriente che arriva in ospedale e risulta positiva senza sintomi: noi chiediamo questa quota di pazienti, che non è vastissima, sia depennata dalle statistiche”.

Intanto, nelle ultime 24 ore in Veneto i nuovi casi Covid sono 17.956, intercettati con 153.357 tamponi, con un’incidenza all’11,51%, in calo da alcuni giorni. Nello stesso lasso di tempo, sono stati 38 i morti, per un totale di 12.659 dall’inizio dell’epidemia. Le persone ricoverate in ospedale sono attualmente 1.808 (32 più del giorno prima), di cui 206 in terapia intensiva.

“Per contagi e per occupazione dei posti letti in terapia intensiva, saremmo già da zona arancione - ha ammonito il governatore - per ora ci ’salvano’ i posti letto occupati in area non critica: sono il 25%, finché non arriveremo al 30% resteremo in giallo”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette