17/01/2022

CORONAVIRUS

"Bimbi e vaccinazione: non ci sono conseguenze negative"

L'appello del primario di Pediatria a Rovigo: "Genitori, vaccinate i vostri figli"

Bambini, pronto il vaccino per il Covid

14/01/2022 - 15:33

ROVIGO - In Polesine, la percentuale di bambini della fascia d'età 5 - 11 anni vaccinata con prima dose è ormai del 33%: un terzo praticamente esatto. Un risultato importante e in continuo miglioramento. Ciò che maggiormente colpisce, tuttavia, è che in Polesine, osservatorio certo dai numeri limitati, ma non minuscolo, non sono state segnalate reazioni avverse significative.

"Non ci sono state conseguenze negative o reazioni avverse sui bimbi, per quello che abbiamo potuto vedere dal nostro piccolo 'osservatorio' in Polesine - spiega il primario Rugolotto - E allora dico: 'Genitori, vaccinate i bambini'. Oggi vediamo, con chiarezza, che i bimbi che vengono ricoverati sono della fascia a oggi non vaccinabile, ossia dagli zero ai quattro anni".

Per fortuna, comunque, le evidenze cliniche dimostrano come il Covid, nei bimbi, se non associato ad altre patologie, non sia una malattia grave. "Ma si inserisce comunque - spiega Rugolotto - in un quadro di pandemia, quindi importante vaccinarli come per influenza. Anche le mamme in gravidanza si possono e debbono vaccinare, ferme le vere controindicazioni. Ci sono neonati che vengono alla luce positivi per la non vaccinazione delle mamme".

Il pediatra ha quindi presentato i dati che emergono dagli Usa, dove la campagna vaccinale sulla fascia d'età 5 - 11 anni ha già visto la somministrazione di 8,7 milioni di dosi, con reazioni avverse segnalate solo nello 0,05% dei casi complessivi. A breve, arriveranno i dati anche sulla vaccinazione, sempre negli Usa, dei bimbi tra gli zero e i quattro anni. Così che anche questa fascia dovrebbe divenire eleggibile, anche in Italia, per la vaccinazione.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette