25/01/2022

ULSS 5

Tamponi anche di domenica, contro gli ingorghi

Ecco la soluzione al problema traffico causato dal drive in

Dalla prossima settimana tamponi drive-in con il personale dell'esercito

13/01/2022 - 13:40

ROVIGO - L'Ulss 5 raccoglie la sfida della pandemia, ampliando i servizi e assumendo personale per fronteggiare meglio l'impatto della variante omicron; al contempo, però, mette in campo anche una campagna di assunzioni per alleggerire le liste d'attesa e garantire un accesso più immediato e celere alle prestazioni sanitarie. Questa la duplice strategia messa in campo dalla direttrice generale Patrizia Simionato.

Il drive in apre anche la domenica. L'azienda sanitaria Ulss 5 Polesana ha deciso di ampliare l'attività del drive in in Cittadella, per l'esecuzione di tamponi direttamente in auto, anche alla domenica mattina, dalle 8.30 alle 13. Una decisione arrivata non solo alla luce dei numeri crescenti del contagio, ma anche per cercare di eliminare gli ingorghi del lunedì mattina in zona ospedale, provocati dalle centinaia e centinaia di persone che vanno a fare il tampone al drive in. Si ritiene, infatti, che il problema derivasse dal fatto che al lunedì, al normale "carico" della giornata, si sommasse anche quello della domenica. Da qui la decisione di programmare una attività sette giorni su sette.

Assunzioni di personale amministrativo. Ulss 5 Polesana ha già avviato le pratiche per assumere 20 assistenti amministrativi, che saranno immediatamente destinati metà ai centri vaccinali di popolazione sul territorio e metà ai covid point per i tamponi.

Ampliamento della capacità vaccinale. I vaccini giornalieri passano da 2400 al giorno a 2900 al giorno, anche passando per il potenziamento del centro vaccinale di popolazione di Trecenta.

Andamento della campagna vaccinale. Prosegue di gran carriera, con la fascia pediatrica, ossia quella tra i 5 e gli 11 anni, che ha già visto venire vaccinato il 32% della popolazione vaccinabile, mentre la campagna per la terza dose è già al 78,6%.

Abbattimento delle liste d'attesa. Una campagna di assunzioni mirate, di personale medico e infermieristico ha lo scopo di garantire lo snellimento delle liste d'attesa, finalità che costituisce una priorità della direzione generale dell'azienda. In particolare, verranno assunti quattro medici radiologi, mentre a giorni si terrà la procedura per l'attribuzione dell'incarico di direttore di Ostetricia - Ginecologia dell'ospedale di Adria.

Campagne di assunzioni che si rendono necessarie anche alla luce dei vuoti, per fortuna temporanei in maggioranza, che la emergenza sanitaria ha aperto nelle fila del personale Ulss: a oggi, infatti, nell'organigramma dell'azienda, si segnalano 144 dipendenti positivi e 50 sospesi in quanto non vaccinati.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette