03/12/2021

Rovigo

Inaugurato il corso di laurea che difende il nostro territorio

Il nuovo corso dell'Università di Padova, di Ingegneria dell'acqua, con sede allo Urban Digital center: un orgoglio per tutta la città

20/11/2021 - 18:05

ROVIGO - Un corso di laurea dal respiro internazionale. È tanto l'orgoglio che si è avvertito nella presentazione del corso di laurea magistrale in Water and Geological Risk Engineering dell’Università di Padova con il contributo della Fondazione Cariparo e con il sostegno del Comune di Rovigo e del Cur.

Il corso, tra i pochi attivati in Italia, possiede un forte carattere interdisciplinare, non comune per una laurea magistrale in ingegneria, e mette in campo eccellenze di livello internazionale complementari che collettivamente coprono tutti i campi di ricerca e di tecnica applicata coinvolte nel “continuo idrogeologico”: tra tutti i processi di trasporto dell’acqua e del sedimento dai rilievi, alla pianura, agli estuari, alla zona costiera oltre che la valutazione della pericolosità e del rischio idrologico e geologico; sono state oltre 200 le richieste arrivate per l’iscrizione e 20 paesi rappresentati con la selezione che ha visto una ventina di studenti selezionati.

La cerimonia dell’inaugurazione si è tenuta allo Urban Digital Center, sede del corso di laurea, alla presenza di molti rappresentanti del mondo istituzionale e accademico. Il primo cittadino Edoardo Gaffeo ha sottolineato: "Una proposta didattica di altissimo livello si insedia in un immobile recuperato e complessivamente dedicato ad iniziative di formazione e di innovazione tecnologica e digitale. Questo nuovo arricchimento dell'offerta universitaria nella nostra città sviluppa i legami con le specificità del territorio ed apre opportunità di rapporti internazionali sia per le competenze della docenza che per la provenienza degli studenti. È stata una scommessa e siamo orgogliosi di averla vinta”.

Successivamente ha preso la parola la Rettrice dell’Università di Padova Daniela Mapelli: “Siamo felici di aver portato questo corso a Rovigo, una città che riteniamo essere una sede importante del nostro Ateneo. Da anni ci lega questa collaborazione e questo è stato reso possibile grazie al fondamentale dialogo tra istituzioni e territorio”.

In platea, tra gli altri, anche il Prefetto di Rovigo Clemente di Nuzzo, i due assessori regionali Gianpaolo Bottacin e Cristiano Corazzari, il presidente del Cur Diego Crivellari e il coordinatore del corso di laurea Marco Marani. Presente anche il presidente della Fondazione Cariparo Gilberto Muraro: “La presenza dell’università a Rovigo sta sempre più crescendo, sia in termini di numeri di iscritti sia per quanto riguarda l’offerta formativa, e la ritengo un asset fondamentale per lo sviluppo economico e sociale del territorio. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette