03/12/2021

ROVIGO

Pm 10 sempre peggio, si rischia il blocco dei diesel Euro 5

I dati relativi al Polesine sono davvero pessimi

Fiab No allo Smog 15

23/10/2021 - 11:20

E siamo a tre: anche ieri il report dell’Arpav sulla qualità dell’aria bocciava Rovigo. Anzi: in città la situazione è addirittura peggiorata rispetto ai giorni precedenti: la concentrazione delle Pm10 ha toccato quota 75 microgrammi per metro cubo d’aria, il 50% in più del limite massimo consentito. Ma quello che preoccupa è che, con il valore diffuso ieri (e relativo a giovedì) Rovigo è arrivata a tre sforamenti consecutivi del livello di inquinamento dell’aria: a quota quattro, scattano misure più stringenti, anche dal punto di vista della limitazione del traffico. Insomma, rischiamo - già al pronti-via della stagione autunnale - di vederci fermare le auto diesel fino agli Euro 5 compresi. E se l’esordio è così, ce n’è abbastanza per temere di dover fare i conti con la circolazione a singhiozzo fino alla prossima primavera.

Insomma, la città ha fatto ufficialmente il proprio esordio nella stagione dello smog. Da martedì, infatti, il livello dell’inquinamento nel capoluogo è stato sempre oltre il limite di guardia, fino a culminare, giovedì, con il valore di 75 in centro; 70 invece a Borsea; addirittura 80 a Badia, che ormai ha livelli di inquinamento pari a quelli della città e dove, ieri, l’aria era definita scadente dall’Arpav.

Sono ormai ben 38 i giorni di sforamento dei limiti massimi di concentrazioni delle polveri registrati sia a Rovigo che a Badia dall’inizio dell’anno. Abbastanza per essere ormai dichiarati fuorilegge, in base ai parametri europei che fissano a 35 il limite massimo degli sforamenti.

Va meglio ad Adria, dove l’ultimo valore registrato è stato di 39 microgrammi di polveri per metro cubo d’aria: al di sotto del limite stabilito dalla legge. Sono soltanto 15 gli sforamenti dei valori registrati nella città etrusca da fine anno. La speranza, dunque, è quella di riuscire a stare al di sotto della soglia, per non finire - come il resto del Polesine - nel taccuino dei cattivi anche per quest’anno.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette