28/11/2021

rovigo

“Off line” per riscoprirsi a teatro

37 compagnie teatrali coinvolgono i giovani in un progetto per ritrovare la socialità perduta a causa della pandemia

Il Lemming spalanca le porte

15/10/2021 - 19:01

ROVIGO - E’ partito il progetto “Off line. Ritrovarsi a teatro”, che ha l’obiettivo di far ritrovare, agli adolescenti, attraverso i linguaggi del teatro e delle arti performative, la socialità perduta in questo difficile tempo di pandemia e di regole che hanno così pesantemente limitato occasioni e spazi di relazione e incontro. Sessanta in tutto i laboratori teatrali e multidisciplinari proposti nelle diverse province del territorio regionale e più di novecento i ragazzi tra i 14 ai 18 anni residenti in Veneto coinvolti nel progetto.

Accompagnati da 37 compagnie teatrali del Veneto, i ragazzi si confronteranno e lavoreranno su diverse tematiche, portando in scena grandi classici e frammenti di drammaturgia moderna e dando voce al contempo ai propri pensieri. A Rovigo sono tre i laboratori che fino a dicembre vedono protagonisti otto gruppi di giovani, sette composti da studenti di Enaip e uno da ragazzi residenti a Costa di Rovigo (all’interno della rassegna teatrale “Il teatro siete voi”). “I cinque sensi dell'attore” è il titolo del percorso proposto dal Teatro del Lemming che ruota attorno ai concetti dell'ascolto e del dialogo: lo strumento principale sarà il corpo stesso dei partecipanti, che verrà esplorato in tutti i suoi cinque sensi.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette