20/10/2021

Green pass

Tamponi, è assalto alle farmacie. "Costretti a saltare i giorni di riposo"

I farmacisti della città: "Agende piene e prenotazioni fino a dicembre".

14/10/2021 - 18:41

ROVIGO - E’ partita la corsa ai tamponi prima ancora della vigilia del 15 ottobre. Aleggiava nell’aria da un po’ e, per il timore di restare fuori da uffici e posti di lavoro, i rodigini sono subito corsi ai ripari senza aspettare il via ufficiale del governo, anticipando le loro mosse, assaltando le farmacie del capoluogo che offrivano il servizio.

Sì, perché da una breve indagine, si è notato che non tutte le farmacie della città hanno dato la propria disponibilità nell’aiutare il sistema sanitario a diluire i flussi di lavoratori che ogni 48 ore dovranno rinnovare il proprio Green pass, eseguendo un test antigenico rapido.

Il Green pass per i lavoratori è, infatti, diventato obbligatorio da oggi, venerdì15 ottobre, una data che ha messo in allarme quei circa 20mila lavoratori ancora non vaccinati. Un allarme che si è poi riversato anche sui farmacisti del nostro territorio che affermano “Il telefono squilla di continuo, sembra un incubo. Le nostre agende sono programmate fino a fine dicembre”, lamentano a gran voce.

C’è chi, addirittura, per dare continuità a questo servizio, deve rinunciare al giorno di riposo. "Non abbiamo aumentato il personale, ma stiamo saltando i giorni di riposo. E abbiamo anche sospeso le ferie". ha rivelato la titolare di un farmacia cittadina. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette