25/10/2021

Sociale

Badanti senza Green pass: famiglie in crisi

Le cooperative si schierano per trovare una soluzione e garantire i servizi assistenziali.

Badanti senza Green pass: famiglie in crisi

14/10/2021 - 17:54

ROVIGO - Fra badanti no vax, o che hanno ricevuto vaccini non riconosciuti dall’Unione europea come lo Sputnik, è rischio caos per un milione di famiglie italiane che hanno una persona a casa dedicata all’assistenza di malati o anziani, assunta in regola o presa in nero. Lo rende noto l’Unione europea della cooperative (Uecoop) in riferimento all’entrata in vigore dell’obbligo di green pass per tutti i lavoratori da venerdì 15 ottobre sul territorio nazionale dopo la firma del presidente del Consiglio Draghi al Dpcm con le linee guida per i controlli.

In Italia più di 9 badanti su 10 (92%) sono donne – spiega Uecoop - un quarto è italiana, oltre la metà arriva dai Paesi dell’Est Europa e il resto arriva da altre parti come l’Africa o il Sudamerica, spesso da aree del mondo dove la copertura vaccinale o molto più bassa che in Italia e dove la resistenza sociale a immunizzarsi è molto più forte, con evidenti problemi poi per le famiglie nelle quali lavorano a contatto con soggetti deboli o immunodepressi. La mancanza di green pass rischia di scatenare un corto circuito a livello nazionale con anziani e malati che restano senza assistenza o che rischiano contagi da persone non immunizzate.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette