28/10/2021

Rovigo

Ulteriori aumenti: a rischio il riscaldamento

Federconsumatori: "Un andamento allarmante, il costo del gasolio da riscaldamento subirà un’impennata del più 19%"

Riscaldamento, stangata in vista

12/10/2021 - 15:26

ROVIGO - E adesso sta per arrivare anche la stangata sul riscaldamento, con il gasolio pronto ad aumentare del 19%. Vola ancora il costo dei carburanti. A segnare nuovi record sono i prezzi di metano e Gpl, che raggiungono rispettivamente picchi di 2 euro al litro e di 0,79 euro al litro. “Un andamento allarmante - sottolinea Federconsumatori - dovuto all’aumento delle quotazioni del gas (per quanto riguarda il metano) e dei prezzi di contratto per ottobre (per il Gpl): il risultato è una vera e propria stangata per i consumatori, che ammonterà a circa 132 euro annui. Aumenti che si aggiungono a quelli esorbitanti già previsti nella bolletta della luce ed in quella del gas e che fanno temere il peggio per l’inverno in arrivo”. Si prospetta, infatti, un ulteriore rincaro dei costi per il riscaldamento, che potrebbe raggiungere i picchi del 2012.

Secondo le stime dell’Onf - Osservatorio nazionale Federconsumatori il costo del gasolio da riscaldamento subirà un’impennata del più 19%, facendo registrare una spesa media annua, per una famiglia media in appartamento di 100 metri quadrati, di oltre 1.400 euro. E’ evidente l’urgenza di correre ai ripari e adottare politiche di sistema tese a contenere gli aumenti. Continua Federconsumatori: “Stiamo affrontando una nuova fase nel mercato dell’energia, a cui bisogna rispondere tutelando le famiglie più vulnerabili e arginando il fenomeno della povertà energetica, senza, però, commettere l’errore e la contraddizione di frenare il necessario sviluppo delle rinnovabili. Ecco perché, come rivendichiamo da tempo, siamo convinti sia necessario il massimo sforzo per coordinare a livello europeo l’acquisto delle materie prime”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette