25/10/2021

ROSOLINA

“E’ stato il finimondo. Che paura!”

Il racconto di una donna che si è vista la casa scoperchiata dalla furia della tromba d’aria

“E’ stato il finimondo. Che paura!”

07/10/2021 - 19:12

“Tutto rientrato: per fortuna, grazie al tempestivo intervento, i proprietari delle case danneggiate possono fare rientro nelle proprie abitazioni. Tanta paura e parecchi danni, comunque”.

Queste le parole del nuovo sindaco di Rosolina Michele Grossato, dopo la tromba d'aria di mercoledì pomeriggio che ha provocato danni ad abitazioni private in via Po Brondolo, via Bassafonda, oltre alla caduta di piccole ramaglie a causa del forte vento in diverse vie del paese.

“Si sono messi in sicurezza - ha continuato Grossato - i tetti delle abitazioni con delle coperture per permettere ai proprietari di tornare nelle case. Si stanno sistemando i danni e fortunatamente non ci sono stati feriti”.

Paura, ovviamente, tra i cittadini di Rosolina che hanno subito i danni maggiori, una signora si affida ai social per ringraziare i soccorsi e raccontare l'accaduto: “C'è stato il finimondo, mai visto una furia così forte . Nella mia casa è volato un camino, il vento ha scoperchiato tutti i box dei cavalli, portato via il parco giochi per bambini. Paura totale, ero in casa da sola, avevo portato mio marito all'ospedale a Bologna, per fortuna avevo mio cognato e mia sorella. È passato Michele (Grossato, il sindaco, ndr) ed è venuto subito a vedere i danni, gentilissimo, ha mandato la Protezione civile, poi sono venuti i carabinieri. Ringrazio tutti quelli che mi stanno aiutando, mio cognato, il sindaco, amici”.

Il peggio, insomma, è passato. Nella giornata di ieri, anche a Porto Tolle, in particolare nell’isola di Ca’ Venier, il sindaco Roberto Pizzoli, assieme alla polizia locale, ha condotto un sopralluogo. Nel pomeriggio di ieri, c’era una persona che non aveva ancora potuto fare ritorno alla propria abitazione, ma per la quale era comunque stata individuata una sistemazione alternativa.

“Il primo piano dell’abitazione della signora in questione - spiega il sindaco Roberto Pizzoli - è effettivamente impraticabile, ma, per fortuna, la figlia le ha assicurato una sistemazione. Ci sono, inoltre, cinque o sei case che hanno riportato danni minori, ma comunque non banali. Stiamo valutando anche con la Regione come si possa procedere per i risarcimenti”.

Nella giornata di ieri, poi, i vigili del fuoco, che hanno lavorato senza sosta, con le consuete efficienza e tempestività, hanno eseguito gli ultimi interventi: dal Po di Brondolo hanno recupero alcuni pannelli che la furia del vento aveva divelto dal vicino supermercato, mentre a Rosolina sono entrati in azione anche i sommozzatori, per recuperare una piccola imbarcazione da diporto che a causa del maltempo era semiaffondata.

Per fortuna, la tromba d’aria ha toccato solo marginalmente i centri abitati e, soprattutto, per fortuna non ci sono state conseguenze per le persone. Non era affatto scontato, alla luce della furia del vento e del fenomeno meteo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette