03/12/2021

ROVIGO

Diesel Euro 4 ammessi sino a fine anno

Piano anti smog, c'è una importante novità

Da oggi si fermano (di nuovo) gli Euro 4 diesel

06/10/2021 - 13:07

In tema ambientale l'assessore Dina Merlo, fa alcune precisazioni sulle ordinanze di contenimento dell'inquinamento atmosferico. "La Regione ha approvato un pacchetto di misure straordinarie per la qualità dell'aria che sono state adottate dai Comuni con popolazione superiore ai 30 mila abitanti. In analogia a quanto fino ad ora adottato nelle ordinanze le misure di limitazione sono strutturate su tre livelli (nessuna allerta-verde, livello allerta 1-arancio e livello allerta 2-rosso), stabiliti da Arpav sulla base dei dati di concentrazione di PM10 e delle previsioni meteorologiche e modellistiche in condizioni atmosferiche critiche, con bollettini emessi il lunedì, mercoledì e venerdì. Le ordinanze sindacali appena emanate sulle limitazioni al traffico prevedono che gli autoveicoli a benzina siano bloccati in allerta verde fino agli euro 1 e in allerta arancione e rosso compresi anche gli euro 2".

"Per tutti i veicoli diesel il blocco degli euro 4 diesel, previsto dalla normativa regionale, NON sarà attivo fino al 31 dicembre essendo ancora operativo il decreto nazionale dell’Unità di crisi che ha istituito lo stato di emergenza Covid. In allerta arancione e rosso le auto saranno invece bloccate fino all’euro 5, mentre i veicoli per il trasporto merci risultano bloccati fino all’euro 4 in arancio e anche l’euro 5 in allerta rosso, ma solo nell’orario dalle 8,30 alle 12,30. Le limitazioni alla circolazione vengono applicate dal 01/10/2021 al 17/12/2021 e dal 07/01/2022 al 30/04/2022".

"Il livello di inquinamento atmosferico, pur essendo tendenzialmente in calo negli ultimi anni, non è rientrato al di sotto dei limiti quantitativi e del numero massimo di 35 giorni di superamento del limite di 50 microgrammi previsto. Perciò la salvaguardia della salute pubblica rende indispensabile il rispetto di diversi limiti fra cui quelli della temperatura nelle residenze, negli uffici ed edifici che non potrà superare i 19 gradi centigradi (con tolleranza di 2 °C) in allerta verde, che diventa invece 18 gradi in arancione e rosso. In allerta verde rimane il divieto di combustioni all’aperto, divieto di falò rituali, salvo deroghe per l’Epifania previste con i limiti di 2m x 2m e previa autorizzazione; inoltre divieto di barbecue nelle aree attrezzate comunali. Nell’allerta arancione sono vietati falò rituali, barbecue e fuochi di artificio, solo per questi ultimi valgono deroghe per Capodanno. In allerta rossa sono vietati falò rituali, barbecue e fuochi di artificio, senza deroghe".

"In allerta arancione e rossa sussiste il divieto di sosta con motore acceso per tutte le categorie di veicoli, oltre al divieto di spandimento di liquami zootecnici fino al 15/04/2022. In allerta verde rimane il divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (legna, pellet, cippato), in presenza di impianto di riscaldamento alternativo, con una classe di prestazione emissiva, stabilita in base alla classificazione del D.M. 186/2017 inferiore alle “3 stelle, che in allerta arancione e rossa si estende fino alle 4 stelle. I limiti e le regole contenute nelle ordinanze, graduate e sempre più rigide in base allo stato di allerta crescente dal verde all’arancione al rosso, derivanti da uno stato di infrazione europea con possibili sanzioni verso l’Italia, sono dei divieti e imposizioni che prevederanno controlli e sanzioni, certamente NON solo delle semplici raccomandazioni".

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette