28/10/2021

VIOLENZA SESSUALE

Beve e molesta la barista: arrestato e condannato

Il camionista, dopo l’arrivo alla macroarea, aveva “festeggiato” con i colleghi, all’arrivo dei carabinieri avrebbe reagito molto male anche con loro

Beve e molesta la barista arrestato e condannato

01/10/2021 - 23:39

Arrivato alla macroarea tra Arquà a Villamarzana, il camionista ucraino, senza fissa dimora, poco meno che 60nne, aveva festeggiato con i colleghi, con qualche giro di bevute. Poi - secondo le contestazioni - avrebbe iniziato a infastidire la barista della stazione di servizio lì vicino, che sorge in Transpolesana e che il gruppetto aveva raggiunto a piedi.

Voleva baciarla. La avrebbe strattonata, avrebbe cercato di palpeggiarla. Sino a quando la giovane, lesta, divincolandosi, non scappò, chiudendosi in auto e chiamando i carabinieri. All’arrivo dei militari il camionista non avrebbe reagito affatto bene. Finendo anche arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e incassando, al termine del processo per direttissima, una condanna a otto mesi, sospesi con la condizionale. Era il marzo del 2019.

Quella sentenza, però, riguardava solo la reazione ai militari. Giovedì, invece, si è celebrato il processo per la tentata violenza sessuale - questa l’ipotesi di reato - che sarebbe stata messa in atto ai danni della barista. Riconosciuta l’ipotesi lieve, l’imputato è stato condannato a sei mesi, sospesi, con risarcimento di 5mila euro nei confronti della ragazza, costituita parte civile con l’avvocato Ilaria Brandalese.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette