20/10/2021

Adria

Adria e Valliera sconvolte dalla morte del giovane Mattia

Un terribile incidente in scooter ha portato via Mattia Panarella, 17 anni. Parole di cordoglio del sindaco Barbierato

La disperazione di una città per la morte di Mattia

26/09/2021 - 18:58

ADRIA - Sabato, momenti di felicità al matrimonio della zia; in serata un po’ di spensieratezza con gli amici, come tante altre sere. Ma attorno alle 22, l’incontro con il fatale destino: Mattia Panarella ha trovato la morte, sull’asfalto della Sr443, alla guida della sua amatissima moto, a circa 500 metri dall’abitato di Valliera. Aveva 17 anni. Che cosa sia esattamente successo lo ricostruirà la magistratura che ha subito avviato le indagini sull’incidente. Secondo le ricostruzioni più attendibili il ragazzo avrebbe invaso, per motivi in corso di accertamento, la corsia opposta mentre - da Adria e verso Rovigo - stava arrivando un’auto, che l’ha travolto. Alla guida della vettura un 27enne adriese, rimasto sconvolto.

Qualche istante dopo la disperazione è approdata in via Giuseppe Di Vittorio dove il giovane abitava con la mamma Enrica Rinaldi, papà Angelo e la sorella più giovane Alice. A poche decine di metri di distanza, l’abitazione dei nonni Ornella e Giovanni, molto conosciuti e stimati in città per il loro impegno di volontariato attraverso l’associazione Adrianostra. Già nella tarda mattina di domenica, la salma è stata messa a disposizione dei familiari, nella giornata odierna sarà aperta la camera e sarà deciso per il funerale. Il cordoglio della città è stato espresso dal sindaco Omar Barbierato. “Un incidente stradale - ha scritto nella propria pagina Fb - avvenuto nel territorio comunale, ha strappato alla vita un giovane 17enne. Una tragedia che sconvolge tutta la comunità. Esprimo vicinanza e cordoglio alla famiglia del giovane ragazzo”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette