18/09/2021

LEGAMBIENTE

Inquinamento, Rovigo ancora tra le maglie nere

Brutta situazione per le città venete. Le peggiori Verona e Venezia, con 41 giorni di sforamenti

Inquinamento, Rovigo ancora tra le maglie nere

13/09/2021 - 17:56

VENETO - L’Italia è davanti a un bivio: pagare una multa miliardaria per inadempienza alla Commissione Europea, stimata da 1.5 a 2.3 miliardi di euro, oppure agire efficacemente e con urgenza per ridurre l’inquinamento delle nostre città. Il nostro Paese ha infatti all’attivo tre procedure di infrazione con la Commissione, in territori dove la salute dei cittadini è stata messa ripetutamente a rischio per le elevate concentrazioni degli inquinanti atmosferici. Eppure, l’Italia resta ferma, in un immobilismo che potrebbe costarci molto caro. È quanto emerge dal dossier “Mal’aria 2021 edizione speciale – I costi dell’immobilismo” di Legambiente, nel quale l’associazione segnala i ritardi nell’applicazione dei provvedimenti di emergenza e dei piani di risanamento dell’aria, sia da parte del Governo che delle principali Regioni italiane. 

Nel dossier, Legambiente analizza le misure strutturali e straordinarie dichiarate, promesse e messe in atto dal Governo e dalle Regioni della Pianura Padana. Maglia nera nazionale a Verona e Venezia con 41 giorni di sforamenti, seguite da Vicenza con 40, e a ruota le altre venete: Treviso con 38 e Padova e Rovigo sfiorano il limite, registrando 35 giorni di sforamento al 6 settembre 2021

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette