25/09/2021

Carabinieri

Arrestato un marocchino per spaccio di droga e tentata rapina

E' stato preso in flagranza di reato Aziz Sraidi, dopo aver minacciato due residenti ad Ariano nel Polesine

Spaccio di droga: arrestato un marocchino

Arresto (foto d'archivio)

07/09/2021 - 16:51

ARIANO NEL POLESINE - Arresto in flagranza di reato per estorsione, minaccia, percosse e appropriazione indebita. Nei guai un marocchino di 31 anni, Aziz Sraidi, che nella nottata del 7 settembre è stato portato in carcere a Rovigo dai carabinieri dell'aliquota mobile di adria.

L'uomo, residente a Mesola e con vari precedenti penali, il 6 settembre, si è recato nell'abitazione di un 20enne di Ariano nel Polesine e lo ha minacciato di morte se non gli avesse consegnato la somma di euro 2000.

Il magrebino si è poi allontanato con uno scooter, sottratto nella circostanza ad un altro 20enne del luogo, sopraggiunto in quel frangente. I primi accertamenti svolti dai carabinieri operanti hanno permesso di appurare che i tre individui si conoscevano da qualche tempo.

Il magrebino, verosimilmente per un presunto credito relativo all'acquisto di sostanza stupefacente, con atti di minaccia e violenza, ha cercato di estorcere denaro ai due arianesi ma, vista l'impossibilità dei giovani di dargli quanto chiesto e poco prima dell’arrivo sul posto di una pattuglia di carabinieri, si dato alla fuga senza nulla ottenere.

Anche grazie alla collaborazione dei carabinieri della stazione Codigoro e aliquota radiomobile di Comacchio, è stato poco dopo rintracciato a Mesola dove è stato tratto in arresto. Sraidi è stato quindi portato nel carcere di Rovigo a disposizione della locale procura della repubblica.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette