18/09/2021

PORTO TOLLE

"La cucina del nido non verrà smantellata"

Il vicesindaco Silvana Mantovani replica alle accuse della minoranza

"La cucina del nido non verrà smantellata"

Silvana Mantovani, vicesindaco di Porto Tolle

05/09/2021 - 14:54

PORTO TOLLE - Pronta e puntuale la risposta del vicesindaco di Porto Tolle Silvana Mantovani con delega agli servizi sociali, all’opposizione. In una nota, infatti, l’assessore risponde alle accuse della minoranza sul tema della cucina del nido. Lo fa ribadendo come nulla andrà perso, assolutamente. “si può giudicare un libro dalla copertina? Secondo Claudio Bellan assolutamente sì, anzi dal suo evidentemente fragile punto di vista un libro si può giudicare anche dallo scaffale. Come sempre ciò che interessa a questa scadente minoranza è allarmare la cittadinanza con roboanti articoli di giornale privi di qualsiasi fondamento, senza peraltro tentare almeno di esercitare il ruolo di consiglieri di minoranza e informarsi per dare notizie corrette”.

Il servizio mensa all’asilo nido - prosegue l’accurata analisi della vicesindaco - sarà operativo per il mese di settembre e successivamente, nella logica di ottimizzare il servizio ai nostri bambini, da ottobre verrà utilizzata esclusivamente la cucina delle scuola materna in Via Boito che può coprire come infrastruttura tutti i pasti richiesti: asilo nido, scuola materna e scuola elementare. Qual è il comune che ha due cucine a distanza di 350 metri? Vorrei infatti precisare che la cucina della materna si trova a 350 metri rispetto al nido Peter Pan, e a 750 metri rispetto al refettorio delle scuole elementari, nel pieno rispetto delle norme igienico sanitarie e con la supervisione dell’Ulss che ovviamente ringrazio, con questo credo che l’amministrazione comunale abbia trovato il modo per offrire un servizio di eccellenza. Comunque la cucina del nido non verrà smantellata, perché sarà utilizzata per lo scodellamento e per il menù dei lattanti, oltre alle quotidiane necessità dei bambini e del personale educativo. Fa sorridere che una sterile polemica venga sollevata da un ex sindaco, Claudio Bellan, deciso come non mai durante il suo precedente mandato e carte alla mano, a far preparare tutti i pasti di tutte le nostre scuole, elementare, materna e asilo nido, presso l’ex mensa Enel a Polesine camerini, evidentemente molto più distante di 350 metri”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette