18/09/2021

BADIA POLESINE

"Serve più controllo al bracconaggio e maggior tutela della fascia perimetrale degli scanni"

Alcune delle richieste durante il primo degli incontri sul nuovo piano faunistico venatorio che sarà discusso nelle prossime settimane a Palazzo Ferro Fini

La rabbia delle doppiette: "Basta attaccarci"

02/09/2021 - 11:53

BADIA POLESINE - Tutelare la fascia perimetrale degli scanni e più controlli contro il bracconaggio. Sono queste alcune delle richieste fatte ieri al consigliere regionale del Partito Democratico Andrea Zanoni a Salvaterra di Badia Polesine durante il primo degli incontri sul nuovo piano faunistico venatorio che sarà discusso nelle prossime settimane a Palazzo Ferro Fini. “Erano presenti esponenti delle associazioni di tutela ambientale, Lipu e Wwf in particolare, oltre a cittadini che vogliono poter esercitare il diritto di vietare la caccia sui loro terreni. Mi ha colpito la testimonianza di un agricoltore che ha raccontato come in alcuni periodi dell’anno sembra di essere in guerra, visti i continui spari e i numerosi danni, sia alle cose che agli animali”.

“I problemi principali riguardano la zona del Delta. Il Parco non protegge la fauna selvatica perché nei fatti è un ‘non parco’, è tutelato appena il 5% circa della superficie, il resto è completamente cacciabile. Inoltre mancano indicazioni chiare, non esiste una tabella, perciò anche le poche aree protette rischiano di essere invase dalle doppiette. Bisognerebbe istituire un’oasi di protezione in tutto il Delta per cancellare ogni ambiguità su perimetri e dislocazione del misero 5% del Parco. A ciò si aggiunge la fascia perimetrale degli scanni, lingue di sabbia ‘colonizzate’ da una ricca vegetazione, anch’essa non protetta poiché al di fuori dei confini del Parco”. C’è poi il tema del bracconaggio: “Il Delta è uno dei punti critici a livello italiano, uno degli hot spot indicati nel Piano nazionale di contrasto al bracconaggio. Sono stati chiesti maggiori controlli e il rafforzamento dei mezzi di vigilanza. Ma non solo: c’è chi ha proposto l’espulsione dagli Atc delle ‘pecore nere’, tutti coloro che hanno precedenti penali in tema di caccia. È una misura che mi trova completamente d’accordo e sarà mia premura presentare emendamenti in aula che vadano in questa direzione”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette