29/09/2021

PORTO TOLLE

"I pasti dell'asilo saranno preparati in un'altra cucina e poi veicolati al nido”

L’opposizione: “Se fosse confermato sarebbe grave, perché metterebbe in profonda difficoltà le famiglie”

“La mensa del nido non si tocca!”

02/09/2021 - 14:54

PORTO TOLLE - “I bambini sono la cosa più preziosa che abbiamo, per una comunità rappresentano la continuità, il futuro e nessuno può speculare su di loro. Siamo seriamente preoccupati per le voci che insistentemente circolano relativamente alla fruizione dei pasti dell’asilo nido di Ca’ Tiepolo che aprirà a giorni. Le informazioni sono che i pasti dei bambini dai 6 mesi ai 36 mesi non saranno più preparati nella cucina interna dall’asilo, ma verranno preparati in una altra cucina e poi veicolati al nido”. A dirlo sono i componenti del gruppo consiliare “Lista civica per Bellan sindaco”. “Se la notizia dovesse essere confermata - proseguono nella propria esposizione - sarebbe sconvolgente e grave, perché metterebbe in profonda difficoltà le famiglie”.

“I genitori che fino ad ora hanno mandato i propri figlioletti in serenità e con fiducia sapendo che sono accuditi con professionalità, in sicurezza e con la garanzia di un servizio mensa ottimo e a misura di bambino in base all'età possono trovarsi un vero disagio – continuano - L'asilo è il fiore all’occhiello della nostra comunità, dove da sempre l’amministrazione comunale ha investito molto, rendendo gli spazi perfetti per accudire bambini così piccoli, con una cucina attrezzata, linda, a norma e pienamente efficiente”.

“Non si capiscono le motivazioni di questa grave decisione, peraltro non concordata con le famiglie, se non di mero calcolo economico. Sappiamo tutti che le abitudini alimentari acquisite nei primi anni di vita possono influenzare il comportamento alimentare dell’adulto. Il momento del pranzo costituisce uno degli aspetti più significativi della vita al nido non solo per la salute e il benessere del bambino, ma anche perché, da un punto di vista educativo, è parte fondamentale del progetto pedagogico”.

“Chiediamo quindi al sindaco - chiude la nota, con un vero e proprio appello - e alla giunta di chiarire con urgenza la situazione della refezione dell’asilo nido e di dare continuità al servizio di cucina interna quale massima garanzia per i piccoli ospiti, sicurezza per i genitori in questa fase così delicate della loro crescita. Niente può essere trascurato al fine di creare un buon rapporto tra il bambino e l’alimentazione”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette