25/09/2021

BELLOMBRA

Gesti vandalici che colpiscono al cuore, rubano i fiori dalle tombe

E non è la prima volta che accade, purtroppo questa storia si ripete da diverso tempo

Rubano fiori e vasi dalle tombe

27/08/2021 - 08:48

ADRIA - Gesti vandalici che colpiscono al cuore: nel cimitero di Bellombra portano via i fiori dalle tombe. E non è la prima volta che accade, purtroppo questa storia si ripete da diverso tempo. Anche la pazienza ha un limite e adesso è arrivato il momento di richiamare l’attenzione delle istituzioni e dell’opinione pubblica su episodi a dir poco sgradevoli, che offendono la sensibilità delle persone, colpite nei loro affetti più cari. E’ un po’ la situazione di abbandono, certe volte di degrado, che si registra in quasi tutti i cimiteri delle frazioni, tuttavia non è il caso di dire che mal comune faccia mezzo gaudio, anzi aumenta un sentimento di tristezza e rabbia.

A farsi portavoce di questo intollerabile e vergognoso andazzo è Luigi Bertaglia, originario di Papozze, adesso risiede ad Adria dove si gode la meritata pensione, dopo un periodo trascorso in Piemonte per motivi di lavoro. Nel cimitero di Bellombra riposano i familiari della moglie Nadia Tabacchin, sorella dell’indimenticato Aladino, scomparso prematuramente anni fa, bidello al liceo scientifico e per questo stimato da generazioni di studenti. “Alcuni giorni fa – riferisce Luigi – abbiamo portato i fiori sulle tombe dei nostri. Abbiamo speso ben 250 euro per fare una cosa fatta bene. Il giorno dopo erano spariti. Di fronte a quel gesto io e mia moglie siamo rimasti impietriti, è stato un vero e proprio colpo al cuore. Abbiamo sentita offesa la memoria dei nostri cari”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette