17/09/2021

SANITA' IN POLESINE

La Regione investe sulle Ulss per oltre 77 milioni di euro

Per l'Ulss 5 Polesana è prevista l'acquisizione di nuove apparecchiature e lavori strutturali alla Palazzina servizi dell’Ospedale di Adria

38962

19/08/2021 - 22:16

ADRIA - La Giunta Regionale del Veneto, su proposta dell’assessore alla Sanità ed ai Servizi Sociali, Manuela Lanzarin, ha approvato una delibera che apre la via ad una vasta operazione di investimenti in alcune aziende sanitarie della Regione. L’operazione, del valore di oltre 77.500.000 euro, è mirata all’acquisto o al rinnovo di dotazioni tecnologiche, all’acquisizione di servizi e alla ristrutturazione o realizzazione di immobili. Il documento prende atto dei pareri favorevoli alla congruità delle spese espressi, nell’ultima seduta, dalla Crite (Commissione regionale per gli investimenti tecnologici e in edilizia sociosanitaria), valutando ed approvando una serie di progetti presentati dalle aziende Ulss e ospedaliere che ricorreranno a varie forme di finanziamento. Con lo stesso provvedimento, la Giunta Regionale ha deliberato finanziamenti per 18.196.395,30 euro complessivi, a sostegno diretto di parte dei progetti.

"Nonostante da 18 mesi le nostre aziende sanitarie si stiano misurando con l’emergenza legata al contagio del Coronavirus – sottolinea l’assessore Lanzarin – hanno dimostrato di non aver perso di vista le necessità della nostra sanità e che hanno saputo essere in grado di pensare a nuovi investimenti. Ciò dimostra il senso di responsabilità ed efficienza che, a fronte di eccezionali e oggettive difficoltà negli ultimi tempi, ha consentito di mantenere l’attenzione su quanto è necessario per continuare a garantire l’elevato livello qualitativo dei servizi che vengono erogati a beneficio dei cittadini. Gli investimenti approvati su proposte delle aziende vanno dall’acquisizione di strumentazione diagnostica di ultima generazione alla ristrutturazione di spazi per la creazione di nuovi ambienti più consoni".

Per quanto riguarda l'Ulss 5 Polesana è prevista l'acquisizione apparecchiature radiologiche fisse, una risonanza magnetica da 3 tesla e quattro diagnostiche radiologiche (€ 1.560.000); acquisizione attrezzature sanitarie varie per Oculistica, colonna laparoscopica e ginecologia, monitor di refertazione immagini radiologiche e arredi (€ 1.203.100); Primo stralcio realizzazione aule didattiche e altre opere della Cittadella Sociosanitaria per ampliare l’area della didattica universitaria (€ 495.000); Lavori messa in sicurezza idraulica Ospedale di Adria (€ 800.000); Lavori completamento piano terzo Palazzina servizi dell’Ospedale di Adria per ampliamento dell’area didattica, zona mensa per i dipendenti (€ 500.000); Studio perfettibilità completamento piano terra Palazzina servizi dell’Ospedale di Adria per predisporre successivo ampliamento dell’area del pronto Soccorso (€ 500.000); Studio perfettibilità demolizione vecchio corpo cucina-mensa dell’Ospedale di Adria (€ 200.000); Acquisto strumentazioni informatiche (€ 795.000); acquisto per ampliamento storage aziendale e rinnovo server RIS/PACS (€ 915.000).

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette