17/09/2021

BADIA POLESINE

“Una scuola tutta per sé”

Il libro dedicato a “Maria bidela”, ideatrice del doposcuola rivolto a bambini

Fu il primo doposcuola in città

La presentazione del volume

16/08/2021 - 16:38

BADIA POLESINE - “Maria bidela” e il suo doposcuola ante litteram protagonisti dell’ultima pubblicazione di Livio Zerbinati.

“Una scuola tutta per sé” è il titolo del breve testo della “Collezione di storia, tradizioni e folklore popolare” dell’Isers, l’Istituto di studi e ricerche storiche e sociali dedicato a Bonaventura Gidoni, che è stato presentato in questi giorni in sala consiliare del Municipio tra il palinsesto degli appuntamenti organizzati in occasione del Ferragosto badiese.

Una buona cornice di pubblico ha accompagnato la presentazione patrocinata dal Comune, che ha visto anche la partecipazione e le testimonianze di alcuni ex scolari di Maria Avanzo, conosciuta come “Maria bidela”, ideatrice di un doposcuola rivolto a bambini e bambine tra i 6 e i 10 anni, rimasto attivo dagli anni ’20 fino alla vigilia del ’68.

Maria, figlia del custode della scuola elementare, pur non proseguendo gli studi dopo la classe quinta, ha comunque avuto modo di conoscere profondamente il mondo della scuola e soprattutto le ristrettezze economiche delle famiglie dell’epoca, che faticavano a trovare i mezzi per far studiare i figli.

“Questo – si legge nella presentazione del testo - vuole essere un omaggio alla vicenda di una donna che ha contribuito, altruisticamente, all’elevazione culturale e civile della comunità di cui faceva parte”.

“Il doposcuola di Maria – si legge ancora tra le pagine del libriccino – rappresentava una risposta a un bisogno che le istituzioni pubbliche e private non potevano soddisfare”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette