17/09/2021

FEDERFARMA VENETO

"Tamponi a pagamento: un cambiamento che valorizza ulteriormente il ruolo delle farmacie"

Federfarma: "Diventiamo il principale punto di riferimento per cittadini che necessitano, per motivi personali, di un tampone"

Coronavirus: Zaia, pochi tamponi disponibili. Ce li faremo da soli

Tamponi per il coronavirus

11/08/2021 - 16:55

VENETO - "Fino a oggi nella nostra regione sono stati quasi 590 mila i tamponi eseguiti in circa 670 farmacie, oltre 149 mila solo nel mese di luglio, oltre 170 mila quelli previsti in agosto. Da oggi le Aziende socio-sanitarie del Veneto applicano le stesse tariffe delle farmacie per l’esecuzione dei tamponi, fatta eccezione per quelli motivati da esigenze sanitarie o per categorie particolari di utenza. Un cambiamento che valorizza ulteriormente il ruolo delle farmacie come principale punto di riferimento per cittadini che necessitano, per motivi personali, di un tampone". spiega Federfarma Veneto. 

"Da tempo è stato riconosciuto il ruolo delle farmacie come parte integrante del sistema sanitario - sottolinea il dott. Andrea Bellon, presidente di Federfarma Veneto - un passaggio ribadito anche in occasione del recente accordo nazionale sul prezzo dei tamponi. Con questo nuovo provvedimento introdotto dalla Regione Veneto, le Aziende socio-sanitarie si allineano al protocollo d’intesa che come Federfarma abbiamo sottoscritto con il Governo, mettendoci di fatto sullo stesso piano dei Punti Tampone gestiti dalle ULSS e riconoscendo così il nostro ruolo di servizio pubblico per le migliaia di cittadini che hanno necessità del tampone per le più diverse motivazioni personali".

Una richiesta che, come prevedibile, ha raggiunto numeri altissimi: da gennaio ad oggi sono stati oltre 587 mila i tamponi svolti in 669 farmacie del Veneto, con un significativo incremento nel mese di luglio (149.189, +40% rispetto a giugno) e un agosto che si preannuncia da record: "Ne abbiamo fatti più di 35 mila solo nei primi sei giorni del mese - sottolinea Bellon - e se continuiamo così passeremo agevolmente i 170 mila in agosto. Ma il totale a fine mese potrebbe essere anche superiore, perché ora che anche presso le Aziende socio-sanitarie il tampone è a pagamento, penso che sarà naturale per i cittadini scegliere il contesto più vicino e accessibile della farmacia vicino a casa, dove tra l’altro non c’è attesa essendo il servizio sempre su prenotazione. Il tutto potendo contare su standard di professionalità e affidabilità che abbiamo dimostrato
essere assolutamente di alto livello"

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette