29/09/2021

CASTELMASSA

Rubati nella notte i tombini in ghisa

Il furto preoccupa i residenti: il disagio creato dai cavi elettrici in tensione accessibili a tutti potrebbe procurare gravi conseguenze

Incredibile: i ladri hanno rubato i tombini

10/08/2021 - 14:09

CASTELMASSA - Rubati nella notte i tombini in ghisa. Alcuni residenti di Castelmassa hanno segnalato come, negli ultimi giorni, approfittando probabilmente dell'oscurità, i soliti ignoti abbiano asportato i coperchi in ghisa dei pozzetti di derivazione della rete elettrica che alimenta la linea di illuminazione pubblica di via di mezzo nel Comune rivierasco. Il furto, preoccupa molti dei residenti in quanto il disagio creato dai cavi elettrici in tensione accessibili a tutti potrebbe procurare gravi conseguenze.

Ad avvisare del pericolo un residente che, attraverso un in post pubblicato sulla pagina Facebook “sei di Castelmassa se...” ha avvertito i compaesani allegando ad alcune fotografie nelle quali si vedono i pozzetti aperti con i cavi elettrici scoperti, una descrizione che non lascia dubbi all'immaginazione. “Si sono portati via un sacco di tombini di ghisa che coprono i cavi dei lampioni - si legge - di sera occhio che ci rimanete lì attaccati; avvisato chi di dovere, vedremo quanto tempo passerà prima di avere i coperchi. Ripeto occhio cavi e corrente di sera”.

Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco di Castelmassa Luigi Petrella che ha fatto sapere di avere già fatto avviare le indagini del caso ed ha voluto manifestare pubblicamente grande fiducia nelle forze dell'ordine che stanno indagando sull'accaduto. “Fa sempre male ad un amministratore ricevere notizie di questo genere - spiega Petrella - si resta sempre tra l’incredulo e il fortemente amareggiato. Le motivazioni sono molteplici - continua il primo cittadino - spesso quello che prevale è il pensiero che va alle persone che compiono questi gesti, ma poi si pensa subito a come risolvere la problematica. Sabato mattina, appena ho ricevuto la segnalazione, ho informato le autorità di polizia per i dovuti accertamenti. Resto fiducioso - conclude Petrella - in diversi casi analoghi, i colpevoli sono stati assicurati alla giustizia”. Una fiducia, quella manifestata dal sindaco Petrella, che lascia pensare ad una risoluzione positiva di questa vicenda.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette