29/09/2021

Rovigo

Tribunale, si accelera per l'ex questura

Polemica in aula. L’opposizione: “Incoerenti”. Le liste Gaffeo: “Mai stati contrari”

Tribunale, si accelera per l'ex questura

05/08/2021 - 21:32

ROVIGO - Mercoledì sera il consiglio comunale all’unanimità ha approvato la mozione che impegna il sindaco a sedere al tavolo di un accordo di programma con il ministro di Giustizia per realizzare il nuovo tribunale nell’ex questura di vicolo Donatoni. L’accordo di programma è uno strumento più agile della variante urbanistica, per demolire e ricostruire l’ex caserma Gattinara in tempi relativamente brevi. L’assessore Luisa Cattozzo ha parlato di circa 5-6 anni, e a una spesa di 22,5-25 milioni di euro.

Il passaggio tecnico - che serve per velocizzare i tempi considerati i vincoli e che siamo in centro storico - è però stata l’occasione, soprattutto per i consiglieri d’opposizione, per rivangare un passato recente.

Un passato in cui, con una mozione di segno opposto a quella presentata ieri e firmata dalle liste civiche e da alcuni esponenti del Pd, il consiglio comunale dava “mandato al sindaco di escludere la costruzione della nuova sede del tribunale nell’area dell’ex caserma Gattinara esclusivamente qualora ciò comportasse un aumento di volumetrie tali da richiedere deroghe alle previsioni dello strumento urbanistico vigente”.

La mozione, il 29 aprile scorso, era stata bocciata grazie al voto contrario di alcuni consiglieri del Pd e il 1° maggio il sindaco Edoardo Gaffeo si era dimesso.

Lungo botta e risposta tra gli esponenti dell’opposizione e le liste civiche sulle idee promosse dai primi, che con questo voto hanno smentito loro stessi.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette