17/09/2021

AVIS E FIDAS POLESANA

Rischio West Nile, le donazioni non si fermano

Il sangue e il plasma raccolto saranno controllati, "ma voi non smettete di donare, soprattutto d'estate è indispensabile"

West Nile, è allarme: un contagio a Rovigo e uno ad Adria

05/08/2021 - 21:15

ROVIGO- Puntuale torna anche questa estate il virus del Nilo, ormai endemico nel nostro territorio. Per scongiurare il rischio di sospensione dalla donazione di sangue per i donatori polesani e veneti, tuttavia, il Centro Regionale Attività trasfusionali aveva già preso adeguate misure. “I nostri donatori potranno continuare a donare tranquillante e in sicurezza” così la presidente Avis Provinciale Rovigo Garbellini e il presidente Fidas Polesana Callegari “perché il sangue e il plasma donati da ogni singolo donatore saranno sottoposti ad apposita verifica per il West Nile Virus. Questa misura è particolarmente importante perché consente di continuare la raccolta anche in queste settimane estive che rappresentano fisiologicamente un periodo critico. Senza questa misura sarebbe evidente che per il nostro territorio la raccolta di emazie subirebbe un brusco rallentamento se non un vero e proprio arresto”.

“Invitiamo i donatori a continuare nella loro opera indispensabile a sostegno degli ammalati e li ringraziamo per quanto stanno già facendo”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette