17/09/2021

Badia Polesine

"Avviso pubblico", il Comune dice sì

Il consiglio comunale unanime nell'aderire alla rete di impegno civico

Legalità, una città in prima linea

01/08/2021 - 01:05

BADIA POLESINE - Il consiglio comunale dice sì all’adesione ad Avviso pubblico. Anche Badia Polesine farà parte dell’associazione che riunisce enti locali che concretamente si impegnano per promuovere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile.

Il punto all’ordine del giorno dell’ultimo consiglio comunale, approvato all’unanimità, rappresenta un passaggio significativo per il Comune altopolesano, che ospita la Casa della Cultura e della legalità, uno dei beni confiscati alla mafia che oggi viene utilizzato come sede di una rete di associazioni.

Per l’approvazione della proposta era presente anche Remo Agnoletto, presidente del Centro documentazione polesano, una delle realtà che trova spazio all’ex villa Valente Crocco di Salvaterra, che ha spiegato nei dettagli gli obiettivi di Avviso pubblico.

Il sindaco Giovanni Rossi, invece, ha ricordato l’impegno dell’amministrazione per cercare di continuare il recupero della villa intitolata all’appuntato Silvano Franzolin, vittima polesana di mafia.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette