18/09/2021

Polesella

Grandi emozioni in barca risalendo il Po

Le gite organizzate lungo il Po partendo dall'attracco di Polesella sono state un successo

25/07/2021 - 12:04

POLESELLA - “Sindaco, continui con questa esperienza, faccia divertire tanti bambini e innamorare del Po tante persone”. Sono state queste le parole con cui una turista mamma di un bambino proveniente da una confinante provincia, ha rivolto al sindaco Leonardo Raito appena sbarcati da uno dei viaggetti sul Po organizzati dalla compagnia di navigazione La Nena con il beneplacito supporto del Comune di Polesella.

E il fiume al tramonto è stato davvero una magia per tante persone che hanno riempito l’imbarcazione che per l’occasione sostituiva La Nena, battello rimasto a Ferrara per le condizioni di navigabilità del fiume, abbassatosi di oltre un metro in pochi giorni. Ma non c’è stato problema. Nonostante il poco preavviso, sono stati tantissimi i turisti che hanno deciso di cogliere, nel weekend di luglio, l’offerta programmata. Quattro viaggi sul fiume, con decine di prenotazioni, provenienti da Veneto ed Emilia Romagna: quattro successi di entusiasmo e desiderio di riscoprire il fiume e le sue bellezze, che nell’occasione dell’aperitivo sui fiume, sono apparse in tutta la propria magnificenza. Partenza alle ore 19,30 con famiglie, bambini e curiosi che hanno preso d’assalto il natante prestato dalla compagnia Marino Cacciatori.

Subito il comandante Georg ha spiegato le caratteristiche del viaggio, che ha puntato a una risalita verso monte, con il sole che piano piano si abbassava dietro gli argini colorando il fiume di colori incredibili. Dopo la partenza dall’attracco fluviale di Polesella, un passaggio vicino al Mulino sul Po di Bacchelli, poi il percorso verso Canaro, con visione di anfratti, moli, argini e spiagge, animate da presenze di aironi e gabbiani. Lungo il fiume alcuni pescatori agitavano le mani in segno di saluto al passaggio del natante. Il comandante spiegava le caratteristiche del fiume e della navigazione, con i diversi verdi che coloravano argini e paesaggi. Poi, dalle 20,30, il tramonto. Nitido, bellissimo. Il natante si trovava nei pressi di Garofolo, e cominciava a tingersi di rosso il cielo, con riflessi sull’acqua veramente variopinti. L’airone maestoso intanto restava fermo sull’ultimo molo, quasi volesse sorvegliare il passaggio. I bambini chiedevano ai genitori ricordi ed esperienze del fiume e sul fiume. Il Po accogliente, piatto, preparava i turisti verso il ritorno, dopo un’ora e mezza di viaggio volato via, come in un secondo.

Il sindaco Leonardo Raito, raccogliendo i complimenti per il progetto, non nascondeva emozione ed entusiasmo: "Erano anni che non vedevo il fiume dalla barca e mi è sembrato di tornare bambino. I turisti hanno avuto un grande entusiasmo e si sono già prenotati per le prossime tappe. Sono davvero molto soddisfatto di questa partenza che sarà un viatico per tante belle opportunità di sviluppo. Si sta costruendo una possibilità di economia territoriale e di prossimità in grado di abbinare ricettività, natura e sostenibilità. Una sensazione bellissima".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette