06/08/2021

BADIA POLESINE

Ultima proroga per i lavori al museo

Il contributo della Regione è a rischio: il Comune questa volta dovrà rispettare i termini

Baruffaldi, si lavora per il restyling

17/07/2021 - 11:01

BADIA POLESINE - Ultima proroga per il completamento dei lavori al museo civico Baruffaldi. In questi giorni, l’amministrazione comunale ha ricevuto una missiva da parte della Regione, tra gli enti che hanno contribuito finanziariamente alla realizzazione del primo stralcio di lavori all’ex palazzo Monte Pegni, nella quale viene concessa un’ulteriore proroga per l’esecuzione del secondo ed ultimo stralcio di interventi, specificando però che, oltre a questa, non ne seguiranno altre. Si è trattato quindi di un messaggio che ha messo “sull’attenti” l’amministrazione comunale, dal momento che, qualora i lavori di restauro rimanessero incompiuti, il Comune si vedrebbe costretto a ritornare la somma che la Regione ha concesso per portare a termine l’intervento e che è già stata utilizzata nel primo step di opere, quelle riguardanti il rifacimento della facciata e della copertura dell’edificio. Il primo stralcio di lavori, reso possibile per l’appunto dai contributi regionali, di Gal Adige e della Fondazione Cariparo, è terminato da oltre un anno e mezzo: l’attesa della cifra relativa al bando “Bellezza”, che permetterebbe di concludere una volta per tutte gli interventi al Baruffaldi, intanto continua, anche se ora il dilungarsi dell’iter rischia di mettere il Comune in difficoltà dal punto di vista economico più di quanto lo sia già.

“Nei giorni scorsi ci è arrivata la proroga dalla Regione per la fine dei lavori al museo – fa sapere il sindaco Giovanni Rossi – specificando però che questa sarà l’ultima proroga che ci viene concessa, e quindi che se non saremo in grado di finire i lavori dovremo dare indietro il finanziamento che ci è stato dato. La lettera della Regione l’ho allora inviata al Ministero dicendo com’è la situazione. La Regione, nel caso non si riuscisse a finire il restauro, vuole indietro il contributo, perché ci era stato dato solo se veniva data la certezza che il museo sarebbe stato completato, come è giusto che sia. Noi però il contributo l’abbiamo già usato – riprende il primo cittadino - e si tratterebbe di una cifra di qualche centinaia di migliaia euro. Nel caso ci vedessimo costretti, cercheremo di finire i lavori tirando fuori 100-150mila euro, anche se il punto è che bisognerebbe prenderli dal bilancio, e la cosa non è poi così semplice”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette