06/08/2021

CALCIO

Un anno di RovigoXRovigo

Il progetto nato da tre società cittadine, il Duomo, il San Bortolo e i Grandi Fiumi

RovigoXRovigo, presente e futuro

13/07/2021 - 13:18

ROVIGO - Un anno fa, tre società cittadine, il Duomo, il San Bortolo e i Grandi Fiumi, a calcio fermo, si incontravano per dare vita ad un’allargata filiera cittadina del calcio, creando il progetto RovigoXRovigo. L’intento fondante era quello di mettere in comune le esperienze migliori per fare in modo che i ragazzi di Rovigo, che volevano praticare calcio, trovassero allenatori qualificati, strutture ottimali, persone perbene che volevano far crescere un calcio nuovo in città, della città e per la città. Al progetto, qualche mese più tardi, si sono unite anche la società del Granzette e l’associazione di ragazzi disabili “Uguali Diversamente” con la squadra degli “Imparabili”. 

E oggi i numeri di RovigoXRovigo dicono di 384 giovani calciatori tesserati nella stagione 2020-2021 nati e residenti a Rovigo, 23 allenatori qualificati dalla Figc, una sorprendente squadra femminile del Granzette di Calcio a 5 che ha mantenuto la Serie A, e poi nel calcio a 11 una squadra in Prima categoria ancora per il Granzette, una in Seconda categoria e una Juniores regionale per il Duomo frutto di un percorso di 5 anni di scuola calcio Élite, e poi una Allievi Regionale e tante squadre giovanili per annata cresciute nei floridi vivai di San Bortolo e Grandi Fiumi.

E ad un anno di distanza RovigoXRovigo rilancia la sfida con quattro novità. Si parte con il calcio a 5 femminile anche per le giovani calciatrici, sfruttando l'esperienza della Serie A, passando per l’attività motoria specifica per i ragazzi dai 5 ai 12 anni, con laureati in scienze motorie che si dedicheranno in modo specifico e professionale a coltivare nei più piccoli quelle capacità coordinative che sono alla base del successo nello sport, oltre alle premialità negli studi, con azioni di tutoraggio per gli sportivi in difficoltà e borse di studio per i più meritevoli. Un’apertura verso società vicine che condividono finalità, metodo di lavoro e soprattutto stile. Tutto questo per passare, infine, agli Open Day che vedranno anche la partecipazione di tecnici Spal.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette