03/08/2021

CONSORZIO DI BONIFICA

“La risalita del cuneo salino nei rami terminali del Po peggiora di giorno in giorno"

Mantovani, direttore del Consorzio: "La pioggia che era prevista in Pianura Padana è stata poca”

Siccità e cuneo salino, è allarme

06/07/2021 - 23:17

DELTA - Risalita del cuneo salino nei rami terminali del Po: ne parla l’ingegnere Giancarlo Mantovani, direttore del Consorzio di Bonifica Delta del Po. “La situazione della risalita del cuneo salino nei rami terminali del Po - afferma Mantovani - peggiora di giorno in giorno. La pioggia che era prevista in Pianura Padana è stata poca”. Il fenomeno del cuneo salino riguarda la risalita dell’acqua salata, o comunque salmastra, lungo il corso del fiume, con conseguenze devastanti per l’agricoltura, che attinge acqua dal fiume. Se questa, però, è salata, le colture vengono letteralmente bruciate e devastate, con danni pesantissimi.

Una situazione, quindi, estremamente allarmante, quando si è in regime di siccità, come sta accadendo in questa estate. “Si sta guardando con attenzione alle previsioni meteo - prosegue l’analisi dell’esperto - in Pianura Padana, dalle quali sembra possibile una perturbazione nelle giornate di oggi e di giovedì, che potrebbe portare acqua al fiume”.

Non nasconde la propria preoccupazione il presidente del Consorzio Adriano Tugnolo. “Il personale consorziale - queste le sue parole - provvede a qualsiasi ora del giorno e della notte a monitorare la salinità del fiume e in corrispondenza delle maree provvede ad attivare le derivazioni d’acqua irrigua per il tempo che il fiume ci concede. Il Consorzio è continuamente in contatto con l’Autorità Distrettuale del Fiume Po di Parma per gli aggiornamenti del caso, e da tempo si sta cercando di concretizzare la realizzazione di un’ innovativa barriera antisale ma per raggiungere l’obiettivo si devono risolvere innumerevoli problematiche di ordine ambientale, idraulico, economico e tecnico”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette