06/08/2021

CANARO

“Negazione di uno sviluppo armonioso”

I residenti: “non siamo contrari alla realizzazione di un’opera di pubblica utilità, ma alle modalità di esecuzione”

I residenti contrari alla nuova linea dell'elettricità.

05/07/2021 - 10:41

CANARO - I proprietari dei terreni di via Vittorio Emanuele, a Canaro, definiscono “negazione di uno sviluppo armonioso” il progetto di Terna. Terna, operatore di rete elettrica nazionale, intende realizzare un nuovo impianto di cavidotto per via aerea, si tratta di un’opera di pubblica utilità che attraverserebbe quattordici terreni situati in via Vittorio Emanuele a Canaro. Il progetto è stato proposto da Terna ai proprietari dei terreni coinvolti già nel 2018.

L’ente ha svolto un primo incontro di confronto con i proprietari nel gennaio 2019, occasione in cui essi hanno spiegato di non essere “contrari alla realizzazione di un’opera di pubblica utilità, ma di esserlo circa le modalità di esecuzione”. “Creare un cavidotto in via aerea, attraverso il posizionamento di tralicci - spiegano i proprietari - andrebbe ad ostacolare la lavorazione agronomica e l’utilizzo di sistemi moderni di irrigazione, con conseguente aumento di CO2 e notevole impatto ambientale, con inquinamento elettromagnetico oltre che paesaggistico”.

I proprietari terrieri interessati, accanto alle ragioni del loro dissenso, propongono anche un’alternativa: “Chiediamo a Terna di poter realizzare l’impianto per via interrata, metodo già adottato in altre zone della Regione in opere di maggiore estensione (tra le stazioni elettriche di Dolo e Camin, nda) e divenuto di uso comune in altri Paesi Europei all’avanguardia, come l’Olanda. Questa è la soluzione migliore per l’epoca in cui viviamo, per noi agricoltori e per l’ambiente”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette