29/11/2021

nomine

Bimbatti nuovo presidente di Polaris

Nel terzetto del cda anche Stefano Borile, del Pd di Lendinara ed Elisa Poli, esponente della Lega di Lusia

Andrea Bimbatti è pronto per la fascia numero due

Andrea Bimbatti, presidente di Polaris

29/06/2021 - 12:27

ROVIGO - Il cda di Polaris guidato da Andrea Bimbatti. Nomina fatta. Ma dopo l’assemblea che ha deciso i nomi dei tre amministratori della società che si occupa di rifiuti speciali, i malumori in alcune case politiche non sono pochi.

Ieri il cda di Ecoambiente, guidato da Marco Trombini, ha formalmente indicato Andrea Bimbatti, vicecommissario vicario polesano di Forza Italia, quale nuovo presidente di Polaris, nel terzetto del cda anche Stefano Borile, del Pd di Lendinara ed Elisa Poli, esponente della Lega di Lusia. Dunque accordo fatto e definito fra centrodestra e centrosinistra.

Ma non è tutto rose e fiori, anzi. Perché fra chi non ha per niente digerito queste nomine c’è Ivano Gibin, esponente degli ultimi mesi di Fratelli d’Italia, al quale non è servito il sostegno del suo partito per entrare in un accordo che invece tendeva a non considerarlo. E sono falliti anche i tentativi di sabotare questa intesa in quanto il sindaco di Porto Tolle, Roberto Pizzoli, ed altri, hanno tenuto saldo l’asse che si era costituito fra Lega e Forza Italia. E non ha deragliato nemmeno l’impostazione di una intesa con i dem. Cosa che però pare mal digerita dalla componente “civica” dei sindaci polesani, anche se formalmente non avevano proposto soluzioni alternative o altri nomi. Il cda resterà in carica per i prossimi tre mandati.

Guardando però tutto in chiave “politichese” nel cda ci sono due esponenti del centrodestra, Bimbatti e Poli, e Borile, dem dato in piena linea con la corrente Romeo. Cosa che potrebbe anche non aver fatto moto piacere al sindaco di Rovigo Gaffeo, che ieri si è trovato ad affrontare anche le impreviste dimissioni dell’assessore Bernardinello, dem di area “romeiana”. Ecco allora che le fibrillazioni nel centrosinistra di Rovigo sono tornate al punto di rotture.

Tornando alle intese per il sistema rifiuti ieri sono stati nominati anche i revisori dei conti: Angelo Capuzzo, Cristina Venco e Alberto Piasentini. Un nome vicino al centrodestra e due all’area Pd. Insomma l’asse trasversale, necessario trattandosi di servizi essenziali e che riguardano l’intero territorio provinciale, ha tenuto.

Nel tardo pomeriggio di ieri, infine, l’ultimo appuntamento di giornata in tema di rifiuti, l’assemblea dei soci di Ecoambiente ha approvato il bilancio 2020.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette