29/11/2021

Agricoltura

Il caldo risveglia le cimici, l'appello di Coldiretti

I fastidiosi insetti rovinano i raccolti. "Necessari tutti i presidi sanitari per una cattura di massa"

Arriva la vespa salva raccolti che uccide la cimice

27/06/2021 - 18:55

Il caldo vi infastidisce e vi rende nervosi? Beh... non siete gli unici ad avere dei problemi.

Lo certifica Coldiretti Veneto che spiega come l’attuale ondata di calore (decisamente anomala per la stagione) stia favorendo ovunque il diffondersi di insetti fastidiosi per gli uomini e dannosi per le coltivazioni come la cimice asiatica e il moscerino dagli occhi rossi, particolarmente temuti dai produttori ortofrutticoli per le perdite dei raccolti che possono provocare.

Non parliamo solo delle zanzare dunque che, complice il caldo, sono comparse in gran numero.

La cimice asiatica - spiega Coldiretti Veneto - in questo periodo sta proliferando: con cove di oltre 200 uova anche pochi adulti possono determinare danni importanti. La vespa samurai (il cui utilizzo è stato autorizzato lo scorso anno) sta producendo i suoi effetti di contenimento – spiega ancora Coldiretti Veneto - ma come per tutti i metodi di lotta biologica servono anni per vedere i risultati tangibili. Le popolazioni devono trovare gli equilibri, le cimici sono ancora numerose visto che l’azione della vespa samurai si assesta al di sotto del 20% delle ovature.

Tutti i metodi aggiuntivi dai presidi sanitari alla cattura di massa – conclude Coldiretti - sono dunque necessari per riuscire a debellare dall’inizio il fenomeno che nell’anno passato è stato notevolmente ridimensionato naturalmente. Il timore è che il 2021 sia difficile per gli agricoltori come il 2019 quando intere colture di mele, pesche, pere e kiwi sono state decimate”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette