29/11/2021

ROVIGO

Piano del Traffico, pareri divergenti

Tra i temi trattati, c'è l’allargamento della zona a traffico limitato nel centro storico

Bernardinello incontra Gaffeo, potrebbe essere il prossimo assessore al commercio

L’assessore Patrizio Bernardinello

26/06/2021 - 15:50

ROVIGO - Dalle prime slide mostrate nella riunione dei capigruppo per illustrare le linee da cui parte l’iter per l’approvazione del piano del Traffico, progetto che a Rovigo giace da 20 anni ed è diventato monumentale, si intuisce che l’allargamento della zona a traffico limitato nel centro storico non si limita alla piazza del Duomo e limitrofi, ma è molto più ampio, e nella ipotesi più estesa, comprende via Verdi, via Badaloni e vie Mure. In mezzo a questa ampia area, casca proprio Corso del Popolo. 

Alla riunione che ieri l’assessore alla Viabilità Patrizio Bernardinello e l’ingegnere relatore, Andrea De Bernardi, hanno tenuto con i capigruppo in consiglio comunale, le prime impressioni sono state che l’amministrazione “vuole blindare il centro”. Lo ha sottolineato anche durante la riunione Michele Aretusini, della Lega, che ha commentato: “Vogliono allargare la Ztl, hanno intenzione di blindare il centro storico, ma senza una progettualità che porti la gente in centro, senza gli eventi, senza le opportunità per il centro, che ancora non abbiamo visto, che senso ha chiudere il centro storico? E’ un pallino di questa amministrazione, ma non sta in piedi”.

Tra le opzioni, effettivamente rientra una mini chiusura di piazza Duomo e in questo caso Corso del Popolo rimarrebbe com’è oggi. Ma la discussione sicuramente darà filo da torcere all’assessore Bernardinello e alla giunta, che lunedì alle 18,30 intende invitare tutta la cittadinanza alle dirette Facebook e Youtube per condividere il progetto del Piano del Traffico. Che ancora - lo ribadisce sempre l’assessore in quota Pd- non è definitivo, ma si vuole discutere con tutte le parti in causa.

Piano del traffico non è solo centro e Ztl, ci sono anche le frazioni e la messa in sicurezza di alcune vie, si è parlato della via dei Mille, annosa questione. Torna in auge il Passante Nord e la Bretella Gentili, o il passante Ovest. Certo l’attuazione di tutte questi progetti, di cui si parla da decenni oramai, è di là da venire. “Ci sono le risorse? - si chiede ancora Aretusini - bisogna prima pensare alle urgenze, come per esempio, una revisione dei costi dei parcheggi, più costosi a Rovigo che in una grande città (c’è da dire, a onor del vero, che l’ultimo aumento è stato approvato dalla giunta Bergamin e proposto da Paulon ndr)”. Alla riunione erano presenti anche Nello Chendi (Pd), Mattia Moretto (Fratelli d’Italia) e Mattia Milan (Lista Menon).

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette