27/07/2021

CIPRIANI

Un murales per far sentire i ragazzi ancor più orgogliosi della propria scuola

L’autore è Andrea Pirani: “Sono stati due anni difficili per gli studenti, voglio restituire loro qualcosa di quello che hanno perso"

Un murales per il post lockdown

24/06/2021 - 15:04

ADRIA - “Rinascere a nuova vita” questo, o qualcosa di simile, potrebbe essere il titolo del murales apparso da qualche giorno sulla parte nord della centrale termica dell’istituto alberghiero Cipriani, nel cuore del giardino botanico. L’autore è Andrea Pirani che ha voluto fare un regalo alla scuola ma soprattutto ai giovani. “Sono stati due anni difficili per gli studenti - spiega l’artista - quindi trovo giusto restituire loro qualcosa di quello che hanno perso. Mi auguro che questo murales possa perseguire questo obiettivo: far sentire i ragazzi ancor più orgogliosi della propria scuola e lasciare tutto il patrimonio ideale e culturale a chi verrà dopo di loro. Nello stesso tempo questo deve incentivarli a dare ancor di più”.

Più che un messaggio, è lo spirito che ha spinto l’artista a realizzare e donare quest’opera dopo uno scambio di opinioni con Barbara Giunta, docente referente del Cipriani per l’inclusione, e questo porta a un collegamento ideale, culturale e per alcuni aspetti didattici tra l’opera che i laboratori che la docente porta avanti per i ragazzi speciali. Infatti questi ragazzi hanno trasformato un’area incolta all’interno dell’alberghiero in un vero e proprio giardino botanico. A sua volta il murales, al centro del giardino botanico, al quale idealmente si collega, riqualifica una parete della centrale termica donando nuova vitalità e arricchimento all’ambiente circostante. L’opera è stata presentata alla dirigente scolastica Lorenza Fogagnolo che si è vivamente congratulata con l’artista ed ha rinviato l’inaugurazione a settembre quando ci saranno tutti gli studenti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette